L’Italia fa 13 a Siviglia

I toreri Di Costanzo e Castaldo matano la Spagna nel due senza
I toreri Di Costanzo e Castaldo matano la Spagna nel due senza

Dopo recuperi e semifinali, agli Europei di Siviglia, l’Italia fa 13 ma ancora non conosce l’entità della sua vincita. Per questo occorrerà attendere la conclusione delle finali di domani, per ora accontentiamoci (e non è poco…) della corale dimostrazione di competitività della squadra del DT La Mura e del coordinatore Cattaneo. Escono anticipatamente dalla scena soltanto l’otto (Leopoldo Sansone, Vincenzo Abbagnale, Emanuele Liuzzi, Fabio Infimo, Luca Parlato, Andrea Tranquilli, Andrea Caianiello, Rosario Agrillo, tim. Gianluca Barattolo), i singolisti Francesco Cardaioli e Alessandra Patelli e, al termine di una prova di grande carattere nonostante la consistente differenza di peso rispetto alle avversarie,  il doppio di Giulia Pollini ed Eleonora Trivella.

Che tempra per il doppio leggero Milani-Sancassani!
Che tempra per il doppio leggero Milani-Sancassani!

Laura Milani ed Elisabetta Sancassani continuano la loro corsa verso la riconferma del titolo europeo. Oggi miglior tempo nelle semifinali del doppio pesi leggeri, precedendo per sette decimi la Germania. Già campionesse lo scorso settembre a Varese, anche nel 2013 stanno mostrando qualità molto importanti per il caposettore Romagnoli.
Non si dannano l’anima Francesco Fossi e Romano Battisti: il loro doppio mantiene il secondo posto, dietro i tedeschi Knittel e Krueger, ed entra in finale dosando bene le proprie energie. Dall’altra parte, invece, già tuoni, fulmini e saette tra Norvegia (prima) e Lituania, altre due possibili per la decisiva resa dei conti di domenica.
Una lenta partenza non compromette la semifinale del quattro di coppia: Simone Venier al terzo carrello e Simone Raineri capovoga, Cattaneo inverte Matteo Stefanini (ora prodiere) e Luca Rambaldi trovando una buona risposta soprattutto nella costanza del ritmo anche se la chiusura va ancora migliorata. In soldoni, Italia terza dietro la terribile Croazia (bronzo alle Olimpiadi) e l’Ucraina dalla grande verve negli ultimi 300 metri.

Cresce il quattro senza azzurro
Cresce il quattro senza azzurro

Pronto riscatto del quattro senza (Giuseppe Vicino, Sergio Canciani, Mario Paonessa, Vincenzo Capelli) che realizza il miglior tempo dei recuperi annientando Spagna e Francia. Domani sarà interessante conoscere il reale valore della Romania, ieri prima nella nostra batteria, e capire di che ha pasta è fatta quest’Olanda. Da applausi il due senza di Matteo Castaldo e Marco Di Costanzo: nella corrida del Guadalquivir, il toro matato è, ironia della sorte, la Spagna. Prima l’Ungheria, azzurri secondi e qualificati per 23 centesimi. E in finale ritroviamo i medagliati olimpici francesi, con un po’ di “cazzimma” in più… Brave anche le giovani Gaia Marzari e Beatrice Arcangiolini, protagoniste di una prova di grande intelligenza tattica e tecnica nel due senza femminile dove sono seconde dietro l’Ucraina.

Il giovane due senza femminile di Arcangiolini e Marzari
Il giovane due senza femminile di Arcangiolini e Marzari

Sempre più tonici, Andrea Micheletti e Pietro Ruta si tolgono anticipatamente dalla mischia per il passaggio del turno nel doppio pesi leggeri qualificandosi insieme ad Austria e Grecia. Domani incrocieranno le armi con la Francia, miglior tempo delle semifinali. Rilancia le proprie quotazioni anche il quattro senza leggero di Livio La Padula, Armando Dell’Aquila, Elia Luini e Martino Goretti. Non brilla ancora, ma intanto, dietro la Francia, si prende la soddisfazione di cancellare la Germania dagli Europei. In finale anche i singolisti leggeri Enrica Marasca e Simone Molteni: domani apriranno le danze, a partire dalle 10:20, insieme al due senza leggero di Guido Gravina e Giorgio Tuccinardi. Tra le barche finaliste, oggi a riposo, anche il quattro di coppia (Laura Schiavone, Giada Colombo, Sara Magnaghi e Gaia Palma), secondo in batteria, e l’otto femminile  (Benedetta Bellio-Giorgia Bergamasco-Federica Menegatti-Veronica Paccagnella-Selene Gigliobianco-Erika Faggin-Marta Vannucci-Sabrina Noseda, tim. Camilla Contini).

Tutte le foto sono a cura di Mimmo Perna (Canottaggio.org)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...