Archivi categoria: Articoli

Junior: le Donne mettono la freccia

Il 4 con Junior femminile campione mondiale (foto Perna) 

Numero di podi, di titoli conquistati e  finali raggiunte. Racice vede crescere la Nazionale Junior in maniera piuttosto sensibile anche sotto il profilo dei piazzamenti. L’Italia scala il medagliere sino alla seconda posizione (dietro gli USA, come negli Under 23) ed il merito, principalmente, è della squadra femminile. Le medaglie, da due, diventano cinque perché le ragazze del caposettore hanno Massimo Casula passano da 0 a 3. Continua a leggere Junior: le Donne mettono la freccia

Annunci

I 4 con fanno volare l’ItalJunior a Racice

Emozioni azzurre a Racice. L’Italia conquista cinque medaglie (3 femminili e 2 maschili) e sale, grazie ai suoi 4 con, anche sul tetto del mondo. Secondo posto nel medagliere, sempre dietro gli Stati Uniti, già leader 2 settimane fa nel medagliere Under 23.  Continua a leggere I 4 con fanno volare l’ItalJunior a Racice

Italia corazzata universitaria. Tre ori e undici medaglie a Shangai

Il doppio maschile nella foto di Mimmo Perna

Tre ori, tre argenti e cinque bronzi a Shangai. Non bastano per consentire all’Italia di vincere il medagliere ai Mondiali Universitari, troppo forte la Gran Bretagna con i suoi sei successi iridati, ma sono sufficienti per inquadrare come un record a livello di quantità di podi. Continua a leggere Italia corazzata universitaria. Tre ori e undici medaglie a Shangai

Venticinque barche azzurre da tifare tra Shangai e Racice

Greta Martinelli ritratta da Mimmo Perna

Quindici nella notte, dieci tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio. Sono le 25 barche azzurre finaliste rispettivamente a Shangai per i Mondiali Universitari e Racice per i Mondiali Junior. Venticinque ottimi motivi per seguire il Canottaggio in questo week end d’agosto: per i canottaggio-maniaci, anche nella notte, mentre per i più tranquilli domani sotto l’ombrellone.  Continua a leggere Venticinque barche azzurre da tifare tra Shangai e Racice

Romania in forte ascesa dopo gli Europei, la Gran Bretagna sprofonda

Il 4 senza della Romania

Gongola Antonio Colamonici al termine degli Europei. Ne ha pienamente ragione perché la Romania, con 7 medaglie (3 ori), è la vincitrice del medagliere. Non solo quello complessivo, ma, soprattutto, quello  riguardante le specialità olimpiche. Nel primo caso, davanti a Francia e Italia. Nel secondo, invece, si lascia dietro, nell’ordine, Norvegia, Olanda, Polonia e, appaiate al sesto posto, Italia e Svizzera. La Romania raggiunge 4 volte il podio con le barche maschili, di cui è responsabile proprio Colamonici, con la grande vittoria del 4 senza, l’argento del doppio, il bronzo del 2 senza e dell’otto. A imporsi, tra le Donne, sono 2 senza e Ammiraglia.  Per la cronaca, rispetto al 2017, la Romania, con una vittoria in più, sfila lo scettro di miglior nazionale continentale all’Italia, scesa da tre a un oro olimpico.  Continua a leggere Romania in forte ascesa dopo gli Europei, la Gran Bretagna sprofonda

L’importanza di diventare Rambo

Luca Rambaldi, da Ferrara, e i suoi primi, notevoli, sforzi al College Remiero di Piediluco sotto la guida di Agostino Abbagnale. Ha poco più di 16 anni, non è facilmente “addomesticabile”. Un bel caratterino, dicono… Ha determinazione e, soprattutto, voglia di seguire le orme dei grandi del Canottaggio azzurro. E proprio lì, al College, c’è un “motivational poster” con gli dei della coppia azzurra: Rossano Galtarossa, Alessio Sartori, Simone Ranieri e il suo maestro, Ago… Sidney 2000: l’ultima, grandissima, vittoria del 4 di coppia coincide, guarda caso, con l’ultimo oro del Canottaggio italiano alle Olimpiadi. Rambo non si nasce ma si diventa. Continua a leggere L’importanza di diventare Rambo