Archivi categoria: Storie

Irlanda vincente e al femminile

Michelle Carpenter, CEO di Rowing Ireland

L’Irlanda di Antonio Maurogiovanni, unica nazione assieme all’Australia a vincere 2 ori in specialità olimpiche a Plovdiv, continua a ottenere importanti riconoscimenti. Dalle gioie regalate da Sanita Puspure e dal doppio leggero dei fratelli O Donovan al riconoscimento attribuito alla CEO Michelle Carpenter.  Continua a leggere Irlanda vincente e al femminile

Annunci

L’oro del 2000: Alberto e Nicolas

Nicolas e Alberto a Buenos Aires

Vinta e goduta. E’ l’Olimpiade giovanile di Alberto Zamariola e Nicolas Castelnovo, artefici a Buenos Aires del primo successo azzurro in questa competizione dopo due tentativi (Singapore 2010 e Nanchino 2014) andati a vuoto.   Continua a leggere L’oro del 2000: Alberto e Nicolas

L’ultimo capovoga d’oro del 4 senza PL si ritira. Buona vita, Mario!

Mario Gyr

Tanti vogatori azzurri alla Red Bull Row, consueto spettacolare appuntamento promozionale che ogni anno, a fine stagione in Svizzera, coinvolge arrivo da tutto il mondo. Una via diversa per presentare il Canottaggio al pubblico, una via vincente. Per la cronaca, l’equipaggio sponsorizzato Di-Bi arriva secondo!  Continua a leggere L’ultimo capovoga d’oro del 4 senza PL si ritira. Buona vita, Mario!

L’importanza di diventare Rambo

Luca Rambaldi, da Ferrara, e i suoi primi, notevoli, sforzi al College Remiero di Piediluco sotto la guida di Agostino Abbagnale. Ha poco più di 16 anni, non è facilmente “addomesticabile”. Un bel caratterino, dicono… Ha determinazione e, soprattutto, voglia di seguire le orme dei grandi del Canottaggio azzurro. E proprio lì, al College, c’è un “motivational poster” con gli dei della coppia azzurra: Rossano Galtarossa, Alessio Sartori, Simone Ranieri e il suo maestro, Ago… Sidney 2000: l’ultima, grandissima, vittoria del 4 di coppia coincide, guarda caso, con l’ultimo oro del Canottaggio italiano alle Olimpiadi. Rambo non si nasce ma si diventa. Continua a leggere L’importanza di diventare Rambo

Da Poznan 2008 a Linz 2018. Il 4 di coppia azzurro torna a ruggire

Da dieci anni esatti esatti. Dalla prova di Coppa del Mondo precedente di circa 2 mesi l’Olimpiade quando l’allora responsabile della vogata di coppia azzurra Cattaneo, assieme all’allora DT Coppola, trovò la quadra. Poco prima di Poznan, spostò gli emergenti Venier e Agamennoni dal doppio al 4 di coppia e qui, insieme a Galtarossa e Raineri, fecero solo grandi cose. L’oro in Coppa del Mondo a Poznan, l’argento ai Giochi Olimpici di Pechino 2008.  Continua a leggere Da Poznan 2008 a Linz 2018. Il 4 di coppia azzurro torna a ruggire