Archivi tag: Europei

Belgrado tra dubbi e certezze

canottaggiomania_Belgrado_medagliaDalle Europee agli Europei. Dopo i primi 500 metri di Laura e Betta, anche qui il Maalox era già sui nostri tavoli. Pronto da mandar giù, con il tappo già aperto. La grande rimonta del nostro doppio leggero ci ha permesso di chiuderlo e poi, a rimetterlo nel cassetto, ci ha pensato il quattro senza maschile. Tre medaglie, due olimpiche più l’argento di Marcello Miani, sono la cifra di un appuntamento internazionale dai risultati complessivamente non in linea con i buoni traguardi centrati negli appuntamenti internazionali del 2013.  Non c’è stato, in sintesi, il proseguimento di quel trend di crescita registrato nelle regate della passata stagione e ciò stupisce un po’ alla luce del grande impegno, autunnale, invernale e primaverile, profuso da parte di tutti gli atleti, più volte riconosciuto dagli stessi tecnici federali, nello svolgere quanto richiesto dai programmi d’allenamento. Senza se e senza ma.  Continua a leggere Belgrado tra dubbi e certezze

Finali B: a Belgrado reagiscono solo le donne del 4 di coppia

canottaggiomania_Belgrado_quattrocoppia_FPrima delle attese sei finali azzurre, ci sono le regate di consolazione a Belgrado. Bene solo il quattro di coppia femminile che saluta gli Europei con un successo. Sara Bertolasi, Alessandra Patelli, Laura Schiavone e Gaia Palma termina l’avventura serba al settimo posto dopo un lungo confronto con la Russia. Sfumato l’obiettivo finale, c’è almeno la reazione ed una prova convincente almeno sotto il profilo della determinazione. Continua a leggere Finali B: a Belgrado reagiscono solo le donne del 4 di coppia

Con il coltello tra i denti nella giungla di Belgrado

canottaggiomania_chungju_doppiomaschile_finaleInutile dire che CanottaggioMania, l’equivalente di un bimbo, si aspetta un bel regalo per il suo primo compleanno. Da domani a domenica la nostra Nazionale  è a Belgrado per partecipare alla prima delle due (l’altra è il Mondiale ad Amsterdam) competizioni che assegna titoli. I due doppi, quello leggero di Betta Sancassani e Laura Milani e quello pesante di Romano Battisti e Francesco Fossi, difenderanno l’oro continentale. Ci sono conferme ma anche novità negli equipaggi schierati dal tandem La Mura-Cattaneo. Il confronto sarà con altre 35 nazioni per l’Europeo con 115 partecipanti in più rispetto al 2013.  A occhio e croce, i pezzi da novanta delle altre nazioni sono presenti quasi in toto. Registriamo poche assenze.  Continua a leggere Con il coltello tra i denti nella giungla di Belgrado

Migliorare Siviglia

Siviglia 2013. Trono europeo per Betta e Laura (foto Mimmo Perna)
Siviglia 2013. Trono europeo per Betta e Laura (foto Mimmo Perna)

Con l’arrivo della Nazionale a Belgrado, archiviate le buone prestazioni dei nostri Under 19 a Hazewinkel, entriamo ufficialmente in clima Europei. Tocca ai più grandi, tocca a loro dimostrare se i “lavori in corso” del cantiere Memorial d’Aloja sono prossimi alla conclusione. Probabilmente no, si dirà naturalmente che Belgrado sarà occasione per fare esperimenti sulla strada della quadratura del cerchio. Una quadratura da raggiungere, giocoforza, ad Amsterdam per i prossimi Mondiali.  Continua a leggere Migliorare Siviglia

La pagella degli Junior dopo gli Europei

Abbraccio azzurro
Abbraccio azzurro

La regola del sette. Un sette leggermente più bello rispetto agli ultimi Europei. Due ori e cinque argenti a Hazewinkel 2014, due ori, quattro argenti ed un bronzo a Minsk 2013. Ci difendiamo ma siamo ancora lontani dalla Romania (sette ori un anno fa, sei ieri) e, soprattutto, dalla grande affermazione di Bled 2012 quando la nostra Nazionale, guidata ancora da Romagnoli (uomini, però) e Verdonkschot (donne) fece piazza pulita con cinque ori, due argenti ed un bronzo vincendo il medagliere senza guardare alcuna classifica a punti.  Continua a leggere La pagella degli Junior dopo gli Europei

Belgrado? Ecco come sarà l’Italia formato Europei

Fossi e Battisti
Fossi e Battisti (foto Artegiani)

Prima gli Junior, poi Senior e Pesi Leggeri femminili e maschili. E’ tempo di Europei. Ieri vi abbiamo annunciato i 13 equipaggi giovanili, allestite da Antonio Colamonici e Claudio Romagnoli, ed oggi andiamo, invece, a scoprire la squadra dei grandi. Una squadra ancora in raduno e, quindi, con formazioni suscettibili di variazioni. Arrivati in Serbia, a Belgrado, si potrà cambiare sino al 50% di ciascuna barca.   Continua a leggere Belgrado? Ecco come sarà l’Italia formato Europei

Junior: ecco la squadra per gli Europei di Hazewinkel

Stanchi, Ivan e Andrea?
Stanchi, Ivan e Andrea?

Sono 450 gli atleti, 164 ragazze e 286 ragazzi, in gara sabato e domenica agli Europei Junior nella campagna (si, campagna, vi do la mia parola d’odore…) di Hazewinkel. Ventisei nazioni a livello femminile, trenta al maschile. Sono 49 gli azzurri, 13 le barche allestite da Antonio Colamonici e Claudio Romagnoli.   Continua a leggere Junior: ecco la squadra per gli Europei di Hazewinkel

Verso Belgrado

Belgrado
Belgrado

Nuova circolare di convocazione per il raduno di Piediluco, in programma dalle 19 di giovedì 24 aprile a venerdì 9 maggio, giornata d’apertura della seconda Trio2016 di questa stagione. Dopo il Memorial D’Aloja, l’imbuto si stringe. Chiaramente, più in là si va più i tecnici federali sono chiamati a fare selezione. Il budget non consente concentramenti di 80-90 persone per tutti i mesi dell’anno.  Da 45 a 23 Senior, da 35 a 14 Pesi Leggeri, da 25 a 18 Donne. Tutto è perduto per chi resta a casa? Fuori dall’orbita degli azzurrabili? Ma naturalmente no, facciano bene i compiti a casa perché sicuramente saranno chiamati a confrontarsi con i “radunati” tra un paio di settimane.  Continua a leggere Verso Belgrado

Più Kiddo che Portinari: Beatrice Arcangiolini

Beatrice Arcangiolini
Beatrice Arcangiolini

Se mi dite “Beatrice”, a parte la nostra vogatrice fiorentina, me ne vengono subito in mente altre due. Beatrice Portinari, l’amata di Dante Alighieri raccontata nella “Vita Nuova” e spiritualizzata nella “Divina Commedia”. Beatrix Kiddo, nota anche come Black Mamba nel capolavoro “Kill Bill” di Quentin Tarantino. La famiglia ed il suo fidanzato, il nostro azzurro Giuseppe Vicino, mi contraddiranno senz’altro ma, di riflesso, Beatrice Arcangiolini la rivedo più nella seconda figura. Ha soltanto 19 anni ma è una combattente, capace di trovare sempre la quadra nei rapporti con le compagne di barca e di condividere e raggiungere, insieme a loro, obiettivi tutt’altro che semplici. Continua a leggere Più Kiddo che Portinari: Beatrice Arcangiolini

Imparagonabile ma dolce

Il DT La Mura insieme ai capi-settore.
Il DT La Mura insieme ai capi-settore.

Nel complesso, l’Italia supera gli Europei di Siviglia con un bel 7,5 grazie a cinque medaglie (due ori, un argento, due bronzi) che la collocano al secondo posto nel medagliere dietro la corazzata Germania (tre ori, quattro argenti, due bronzi). 7,5, nonostante il velato rammarico del Direttore Tecnico Giuseppe La Mura per non esser stati baciati dalla statistica.  Continua a leggere Imparagonabile ma dolce