Archivi tag: Ruta

Punta Senior e Donne da incubo, doppi PL solidi

Pietro Ruta e Andrea Micheletti
Pietro Ruta e Andrea Micheletti

Otto barche olimpiche già eliminate ad Amsterdam in semifinale o prima ancora. Solo 2, i doppi Pesi Leggeri, in finale ed altre 3, il singolista Cardaioli, il doppio Battisti-Fossi ed il quattro senza PL, ancora in corsa.  A livello di barche finaliste, c’è già una certezza: faremo peggio di un anno fa (sei in finale a Chungju), resta da vedere in che misura… Oggi c’è da registrare il rumoroso tonfo della punta Senior, con l’esclusione anche di due senza e quattro senza dalle finali dei Mondiali.  Fuori ieri anche otto e due con,  ma cosa è successo in un mese e mezzo a uno dei settori più brillanti della nostra Nazionale?  Continua a leggere Punta Senior e Donne da incubo, doppi PL solidi

Annunci

Guida ad Amsterdam: i doppi

Il doppio leggero Milani-Sancassani!
Il doppio leggero Milani-Sancassani!

Dopo singolo e due senza, è il momento di passare al doppio. Cinque, tra specialità olimpiche, paralimpiche e non olimpiche, quelli in gara per l’Italia. Sfide molto interessanti in ogni campo. Partiamo dai Pesi Leggeri, quindi dalle maggiori chance di medaglia per la nostra Nazionale, ed evidenziamo, anche in questo caso, le ambizioni dei nostri avversari.  Continua a leggere Guida ad Amsterdam: i doppi

Sorprese due senza e Miani, Magnaghi, Sancassani e Fossi inarrestabili

Il doppio PL di Marcello Miani e Francesco Pegoraro
Il doppio PL di Marcello Miani e Francesco Pegoraro

Su il sipario, entrino le attrici e gli attori per il primo atto. Piediluco parte terza, dopo la prima Trio2016 ed il Memorial d’Aloja. Consultare i risultati di questa giornata alle 22 è un po’ come registrare un film in prima visione e goderselo a distanza di tempo, pregando naturalmente i propri cari di non rivelare il finale. Qualcuno viene meno alla promessa di segretezza e così, per colpa di Facebook, qualcosa già sappiamo nel momento in cui scorriamo gli arrivi. Qualche sorpresa c’è e non ci riferiamo solo all’inspiegabile fatto per cui in gara c’è chi scende in acqua con il proprio body societario e chi, invece, con il bel body Trio firmato Di.Bi.  Continua a leggere Sorprese due senza e Miani, Magnaghi, Sancassani e Fossi inarrestabili

Il grande salto di Andrea Micheletti

Andrea Micheletti
Andrea Micheletti



A Rio de Janeiro, in un ambiente sicuramente ostile con tanti avversari pronti a tutto per metterci in difficoltà, potrebbe effettivamente servirci un buon Avvocato. Andrea Micheletti è sulla buona strada per diventarlo e, allo stesso tempo, punta anche a “esercitare”, almeno per una settimana, in Brasile. Quarto anno di Giurisprudenza, ragazzo di quasi 23 anni con la testa sulle spalle e grande attenzione alla programmazione di ogni attimo della sua vita quotidiana. Andrea è l’emergente della coppia leggera, un nuovo asso saltato fuori nella passata stagione culminata in un argento in Coppa del Mondo e due quarti posti a Europei e Mondiali.  Feeling, ma soprattutto grande rispetto reciproco con Pietro Ruta. Leggerete più avanti quanto è importante per Andrea l’esperienza di chi, senza paura e con alle spalle solo due Mondiali in barca non olimpica, ha preso il coraggio a due mani affrontando la sua prima, bollente, Olimpiade con un “preavviso” di un paio di settimane. Micheletti parla anche di Giovanni Calabrese, suo mentore, ed Antonio La Padula, sua guida nel settore Pesi Leggeri azzurro.  E poi, nell’ultima domanda, una stoccata “off topic”.  Continua a leggere Il grande salto di Andrea Micheletti

Poker d’assi, l’Italia continua a (ben) giocare a Chungju

Quattro senza primo in semifinale con miglior tempo. Ma a 5'52'' troviamo altri 3 equipaggi... Finale da brividi!
Quattro senza primo in semifinale con miglior tempo. Ma a 5’52” troviamo altri 3 equipaggi… Finale da brividi!

Non dire quattro se non l’hai nel sacco, ma, l’Italia, dopo Lucerna, conferma ancora una volta di avere almeno (il quinto lo vedremo domani…) quattro assi. Così, dopo essersi seduta al tavolo delle semifinali, quest’oggi la nostra Nazionale ha calato il suo poker. Vittoria del doppio leggero femminile (Laura Milani, Betta Sancassani) e del quattro senza maschile (Matteo Lodo, Paolo Perino, Mario Paonessa, Giuseppe Vicino), secondi posti del doppio leggero maschile (Andrea Micheletti, Pietro Ruta) e del due senza maschile (Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo). Niente finale, invece, per il quattro di coppia maschile (Gabriele Cagna, Simone Venier, Domenico Montrone, Luca Rambaldi), per il due senza femminile (Beatrice Arcangiolini, Gaia Marzari) ed il singolista leggero Josè Casiraghi.  Continua a leggere Poker d’assi, l’Italia continua a (ben) giocare a Chungju

Chungju: prime conferme per doppi PL e punta maschile

Buon avvio per le campionesse d'Europa Betta e Laura nel LW2X
Buon avvio per le campionesse d’Europa Betta e Laura nel LW2X

Quattro barche subito protagoniste in questa prima giornata dei Mondiali di Chungju. I due doppi Pesi Leggeri ed il due senza maschile vincono in maniera convincente la loro batteria, dando dimostrazione di aver lavorato molto bene in raduno e di esser ulteriormente cresciuti rispetto alla prova di Coppa del Mondo a Lucerna. In semifinale anche il quattro senza maschile, secondo dopo un bel testa a testa con l’Olanda. Rimandati, invece, i due quattro di coppia ed il due senza femminile. Casiraghi accede ai quarti di finale nel singolo Pesi Leggeri, primo stop per Denise Zacco.

Continua a leggere Chungju: prime conferme per doppi PL e punta maschile