Archivi tag: Junior

Marco Marconcini 40 anni dopo Ratzeburg

Marco Marconcini nel 1974...
Marco Marconcini nel 1974…

Quarant’anni dopo. Il 4 agosto 2014 succede qualcosa di inconsueto sul pontile della VVF Tomei. Un corpulento (oggi, prima il fisico era oggetto di tante invidie!) ex vogatore, oggi allenatore, dirigente e grande appassionato toscano, si presenta con un singolo sulle spalle. Gli occhi dei presenti vanno all’abbigliamento. Stessa maglia e stessa fascia in testa, come nel 1974 in quella storica giornata tedesca.  Continua a leggere Marco Marconcini 40 anni dopo Ratzeburg

Annunci

Settebello Germania, Italia dimezzata

canottaggiomania_Germania_bandieraPrima padroni del medagliere, nel 2012 a Plodviv con quattro ori (4 di coppia, 4 senza e otto maschile, due senza femminile) e un bronzo. Poi, nel 2013 a Trakai, scivoliamo sul gradino più basso del podio della classifica per nazioni con due ori (4 di coppia femminile e 4 con maschile), tre argenti e un bronzo. Davanti a noi, Germania e Romania (le nostre storiche rivali di categoria), ma c’è una medaglia in più, rispetto alla stagione precedente, da annotare. Sei (2013) a cinque (2012). Usciamo dalla tempesta ventosa di Amburgo con un oro (4 con) e tre bronzi. Tre medaglie in meno con retrocessione al quarto posto, a vantaggio della Cina (due ori), nel medagliere.
Continua a leggere Settebello Germania, Italia dimezzata

Tre medaglie ma anche tanto rammarico ad Amburgo per gli Junior

Il 4 con Junior iridato ad Amburgo
Il 4 con Junior iridato ad Amburgo

Gioia e amarezza, entusiasmo e delusione. Sono le diverse sensazioni provate dagli Junior azzurri ai Mondiali di Amburgo. Arrivano tre medaglie: una d’oro (4 con) e due di bronzo (4 senza femminile ed otto maschile), un risultato corroborato anche da tre quarti posti (2 senza ed otto femminile, doppio maschile), dalla quinta piazza centrata dal doppio femminile e dalla sesta posizione del 4 senza maschile.  Continua a leggere Tre medaglie ma anche tanto rammarico ad Amburgo per gli Junior

Junior: ecco la squadra per gli Europei di Hazewinkel

Stanchi, Ivan e Andrea?
Stanchi, Ivan e Andrea?

Sono 450 gli atleti, 164 ragazze e 286 ragazzi, in gara sabato e domenica agli Europei Junior nella campagna (si, campagna, vi do la mia parola d’odore…) di Hazewinkel. Ventisei nazioni a livello femminile, trenta al maschile. Sono 49 gli azzurri, 13 le barche allestite da Antonio Colamonici e Claudio Romagnoli.   Continua a leggere Junior: ecco la squadra per gli Europei di Hazewinkel

Junior: tris Gavirate e doppietta Firenze

Il 4 senza femminile della Gavirate
Il 4 senza femminile della Gavirate

Junior. Non c’è un padrone assoluto, quali le Fiamme Gialle (sei titoli) negli Assoluti, ma tante interessanti storie. Partiamo da chi ha festeggiato due volte. Federica Cesarini e la vicecampionessa mondiale Veronica Calabrese, nel due e quattro senza assieme a Magda Rovei e Denise Cavazzin. Due dei tre titoli della Canottieri Gavirate di Giovanni Calabrese e Paola Grizzetti. Il terzo, per chiudere il capitolo della più titolata società a livello Junior, lo vince l’otto (Elia Brunelli, Edoardo Ghittori, Marco Lami, Jacopo Arioli, Matteo Sturaro, Christian Biolcati, Giacomo Petenatti, Massimo Schwartz, tim. Yuri Corritore). Continua a leggere Junior: tris Gavirate e doppietta Firenze

L’otto Junior visto dal Capovoga: Neri Muccini

Neri Muccini
Neri Muccini

Ci sono cose che non puoi vedere con gli occhi: devi vederle con il cuore e questo non è facile. La finale del nostro otto Junior assomiglia al Delfino raccontato dallo scrittore australiano, di origini peruviane, Sergio Bambarén. Un solo centesimo ha impedito alla nostra Ammiraglia, quest’anno giovanissima (metà barca categoria Ragazzi), di confermarsi, per il terzo anno di fila, campione del mondo. Ma, come già detto, statistica e sostanza sono materie diverse. Un quinto di pallina non modifica la sostanza di una prestazione superba. Un feeling speciale tra nove atleti, raccontato in questo dialogo dal quasi diciassettenne capovoga fiorentino Neri Muccini. Un grande cuore, appunto, e solo con il cuore, in questo caso il nostro, possiamo provare a capire quanto da loro provato in quegli ultimi metri della finale quando è iniziata la loro scalata. Già, ma il monte non era il Mondiale Junior di Trakai bensì il sogno di essere per molte stagioni protagonisti in maglia azzurra.   Continua a leggere L’otto Junior visto dal Capovoga: Neri Muccini