Archivi tag: Gran Bretagna

Dalle stalle alle stelle: Alex Gregory

Alex Gregory
Alex Gregory

Dieci anni fa. Un mezzo disastro. Alex Gregory partecipa ai Mondiali Under 23 di Poznan. Undicesimo, quinto in finale B con il suo quattro di coppia. Sveglia, ragazzo, sveglia. Amsterdam 2005. Matteo Stefanini e Federico Gattinoni sono i padroni del doppio. In quella finale, c’è anche l’inglese ma, insieme al suo prodiere Colin Smith, non va oltre un amaro quarto posto. Svolta? No, nel 2006 ad Hazewinkel gareggia in singolo e non centra la finale. Da Under 23 agli Assoluti: nel 2007, a Monaco di Baviera, il suo sgangherato quattro di coppia arriva terzo in finale C. Che vergogna! Possibile che quei 199 cm per 90 kg non possano esser utili a GB Rowing? Eppure a Pechino, nel 2008, è riserva… Eppure da qui si apre un capitolo della propria carriera completamente diversa… Dalla coppia alla punta, dalle stalle alle stelle… Continua a leggere Dalle stalle alle stelle: Alex Gregory

Dopo Chungju

canottaggiomania_medaglia_chungjuIl medagliere olimpico parla abbastanza chiaro dopo di Chungju. La geografia del potere, sostanzialmente, non cambia ma la differenza tra le forze di grande e medio livello si riduce in maniera consistente. Nell’anno post-olimpico, c’è chi pensa a rifondare e chi a tirare un attimo il fiato. In quest’ultimo caso, con l’attenzione, naturalmente, già alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro e con la volontà tesa a integrare i campioni con le nuove generazioni.  Continua a leggere Dopo Chungju

Una Gran Bretagna sperimentale ai Mondiali in Corea

canottaggiomania_GBNove medaglie a Londra 2012, un oro ed un bronzo in Coppa del Mondo, un mese fa, a Lucerna. La Gran Bretagna, a luci spente, si avvicina così al Mondiale di Chungju. La strategia degli allenatori, dichiarata anche sull’house-organ British Rowing, è quella di impiegare i medagliati olimpici in specialità diverse rispetto alle Olimpiadi. Molti, inoltre, saranno gli atleti che gareggeranno al loro primo Mondiale. Tempo di grandi esperimenti per una rassegna iridata che, molto probabilmente, non porterà gli inglesi a vincere molte medaglie. “Non ci aspettiamo grandissimi risultati, ma puntiamo a inserire in squadra i nostri migliori giovani facendoli remare assieme ai medagliati olimpici” è, infatti, il commento del team manager e direttore performance David TannerContinua a leggere Una Gran Bretagna sperimentale ai Mondiali in Corea