Archivi tag: Abbagnale

Fiducia, ma no alla “scorta”

canottaggiomania_lamura_cattaneo_bis“Ambizione + motivazione + anteposizione (capacità di mettere il canottaggio al primo posto nei momenti più importanti n.d.r.) + gruppo = successo”. E’ un’equazione, anzi il Credo, con cui il nostro head coach azzurro si presenta nel dicembre 2012.  Franco Cattaneo e la sua principale qualità. Il Risultato: quel che è fondamentale e rimane, indistruttibile, al netto delle tante chiacchiere. Prendendo in prestito e cambiando leggermente Aristotele, “Primum vincere, deinde philosophari”. Per le più forti nazioni, infatti, conta solo l’Olimpiade e qui Cattaneo non sbaglia un sol colpo: dal quattro senza PL bronzo ad Atene 2004 al doppio (societario!) argento a Londra 2012 passando per il quattro di coppia vicecampione olimpico a Pechino 2008.  Continua a leggere Fiducia, ma no alla “scorta”

Semplicità

canottaggiomania_PapaNon è un fervido credente a scrivere, né un ateo convinto. Diciamo, un’onesta via di mezzo.  La benedizione papale ricevuta dal canottaggio italiano è un momento della vita federale che senz’altro non può lasciare indifferenti. Dal punto di vista spirituale, certamente, ma  soprattutto, umano.  Continua a leggere Semplicità

Tutti al voto!

ItalianSportraitAwards_2014Nel 2013, il secondo posto della coppia Sartori-Battisti, alle spalle del campione olimpico Carlo Molfetta (Taekwondo). Da qui, ripartiamo e torniamo a incrociare “Italian Sportrait Awards 2014”. E’ un premio promosso da Confsport Italia, ente di promozione sociale e sportiva che ha come scopi istituzionali la promozione, l’organizzazione e la diffusione delle attività sportive amatoriali dilettantistiche. Continua a leggere Tutti al voto!

La Mura un anno dopo

canottaggiomania_LaMura_1annoChe coincidenza! Con la fine del primo raduno di Sabaudia, naturalmente proiettato nella stagione 2014, si conclude anche il primo anno della gestione La Mura. 22 dicembre 2012: giorno dell’investitura del DT e dell’head coach (inizialmente coordinatore maschile con successivo ampliamento del raggio d’azione anche alla squadra femminile) da parte del Consiglio Federale, insieme alla scelta dei responsabili di settore a cura del DT.   Continua a leggere La Mura un anno dopo

La goccia scava la roccia

canottaggiomania_goccia_rocciaSabaudia e Roma. Sul lago di Paola, la Nazionale riprende (qualcuno dice “finalmente”, qualcuno “già”) gli allenamenti collegiali per preparare adeguatamente gli impegni internazionali della stagione 2014. Nella Capitale, invece, oggi riunioni di Consulta e Consiglio Federale e domani l’Assemblea dove tutti, dal Presidente della Federazione all’ultima (in termini di punteggio) delle Società aventi diritto di voto, partecipano a proprie speseContinua a leggere La goccia scava la roccia

Votate, votate, votate

canottaggiomania_abbagnale_sanca_milaniNon possiamo farci sfuggire la seconda occasione ed allora, ancora una volta, chiamiamo a raccolta il popolo remiero. Dopo WorldRowing.com, anche il Corriere dello Sport lancia un sondaggio. “Quale l’atleta dell’anno?”. Dieci donne (anzi undici) e dieci uomini, da votare attraverso il giornale oppure online (clicca qui per l’uomo, qui per la donna).  Continua a leggere Votate, votate, votate

Dolcetto o scherzetto?

canottaggiomania_LaMura_Sabaudia
Il DT La Mura a Sabaudia

Siamo vicini alla Notte delle Streghe ed un primo assaggio, ahinoi calcistico, qualcuno lo ha già avuto ieri (ahi, vecchio Toni!). Ma intanto, in attesa della Zucca, tour istituzionale per il nostro Presidente Giuseppe Abbagnale e per il Consigliere Sara Bertolasi in Lombardia. Prima la firma della convenzione per il College Femminile Universitario di Varese,  con le nostre Giada Colombo, Eleonora Denich e Erika Faggin ai libri ed ai remi sotto l’attento sguardo di Giovanni Calabrese. Poi l’incontro con il Rettore di Pavia, Fabio Rugge,  ed i vertici del CUS Pavia per le future strategie dello storico College remiero che attualmente, a spese FIC, ospita otto canottieri. Canottaggio e Università: si va avanti con la ferma volontà di mantenere, anzi di aumentare con la firma di Varese, l’impegno di formare, allo stesso tempo, canottieri e professionisti d’alto livello.  Continua a leggere Dolcetto o scherzetto?