Ogni anno una tacca in più: Pietro Ruta

 Anno dopo anno, zitto zitto, lui cresce.  Dalla Canottieri Menaggio alla Marina Militare, dal suo amato Lago di Como a Sabaudia. Quarto ai Mondiali Assoluti 2010 nel quattro di coppia a Lake Karapiro, argento a Bled 2011 in singolo e poi un 2012 dolce-amaro tra Olimpiadi e Mondiale in Bulgaria. Saltato a bordo del doppio per Londra 2012, a causa dell’infortunio di Lorenzo Bertini, Pietro Ruta ha dimostrato di non conoscere l’emozione o la paura ma di possedere, invece, quei nervi d’acciaio già evidenziati nella passata stagione.   Continua a leggere Ogni anno una tacca in più: Pietro Ruta

Annunci

Ottovolante Gavirate tra pochi intimi

Festa per le donne Gavirate (foto Claudio Cecchin)
Festa per le donne Gavirate (foto Claudio Cecchin)

Otto ori alla Canottieri Gavirate. Tre a testa per D’Annunzio, Varese e Padova. Due per Elpis, Rowing e Ravenna. Una per Bellagina, Bissolati, Carate Urio, Pavia, Eridanea, Germignaga, Moltrasio, Monate, Telimar, Mestre, Nino Bixio, Vittorino, Giacomelli e VVF Tomei. Continua a leggere Ottovolante Gavirate tra pochi intimi

Come il sole a mezzanotte: Matteo Castaldo

Matteo Castaldo: un concentrato sorriso

Un luogo di dialogo, un’opportunità per conoscere anche lati inediti dei nostri azzurri e delle nostre azzurre e non soltanto di loro… Queste le intenzioni dell’autore di CanottaggioMania nella notte del parto ed ora, grazie soprattutto alla disponibilità di chi giornalmente è impegnato in duri allenamenti per mettere in pratica la miglior difesa dei nostri colori ai prossimi Mondiali, cerchiamo di realizzare questo nostro obiettivo. Interviste? Preferiamo chiamarli Dialoghi: meno formali e più confidenziali, nello spirito che più ci è consono. Buone letture (CallaJack)

Continua a leggere Come il sole a mezzanotte: Matteo Castaldo

Noman: l’ultima sfida del campione inglese Hunter

canottaggiomania_Hunter
Mark Hunter: un cuore d’oro

Si è ritirato con l’amaro in bocca, si è ritirato senza riconfermarsi campione olimpico nella specialità del doppio Pesi Leggeri, insieme al socio di mille avventure Zac Purchase, ma dovendosi “accontentare” della medaglia di argento a causa del vincente forcing dei danesi Rasmussen e Qvist. Ma la voglia di remare è rimasta assolutamente intatta. All’età di 35 anni, Mark Hunter ha deciso che il suo canottaggio può andare oltre un campo di regata di duemila metri e, soprattutto, oltre una medaglia. Iridata o olimpica, che sia.  Continua a leggere Noman: l’ultima sfida del campione inglese Hunter

Test azzurri ed una magra Gavirate

Foto Mimmo Perna
Sudano i para-canottieri a Roma sotto lo sguardo di Naccari

Non restiamo con le mani in mano. Week end di passaggio, tra la Coppa del Mondo di Lucerna ed i Mondiali Under 23. Week end di test per i 50 atleti ed atlete in raduno a Piediluco in vista della rassegna iridata di Chung-Ju che si svolgerà a fine agosto ed inizio settembre. Oggi i 2000, domani i 4×3000 e domenica 1250 metri con consumo d’ossigeno. Continua a leggere Test azzurri ed una magra Gavirate

La Mura visita gli Under 23, cambio per 4- e 4+

Il DT a colloquio con Barbo e Romagnoli durante le ultime selezioni
Il DT a colloquio con Barbo e Romagnoli durante le ultime selezioni

La Federazione Italiana Canottaggio, nella giornata di ieri, ha ufficializzato la squadra azzurra che parteciperà ai prossimi Mondiali Under 23. A parte l’inversione dei timonieri, rispetto alle nostre previsioni, tutto coincide con quanto accuratamente anticipato. Però oggi, passando da Sabaudia in bicicletta, abbiamo notato una variazione rispetto alle formazioni annunciate dal Direttore Tecnico Giuseppe La Mura, oggi a Sabaudia insieme al Presidente Giuseppe Abbagnale per la riunione tecnica con la squadra, il caposettore Spartaco Barbo ed i suoi collaboratori. Gola Profonda ci ha infatti invitato a guardare attentamente quattro con e quattro senza maschile. Continua a leggere La Mura visita gli Under 23, cambio per 4- e 4+

Perchè il CANOTTAGGIO è una passione, un'emozione, un orgoglio, un brivido. Per tutti noi: una MANIA