Chungju: prime conferme per doppi PL e punta maschile

Buon avvio per le campionesse d'Europa Betta e Laura nel LW2X
Buon avvio per le campionesse d’Europa Betta e Laura nel LW2X

Quattro barche subito protagoniste in questa prima giornata dei Mondiali di Chungju. I due doppi Pesi Leggeri ed il due senza maschile vincono in maniera convincente la loro batteria, dando dimostrazione di aver lavorato molto bene in raduno e di esser ulteriormente cresciuti rispetto alla prova di Coppa del Mondo a Lucerna. In semifinale anche il quattro senza maschile, secondo dopo un bel testa a testa con l’Olanda. Rimandati, invece, i due quattro di coppia ed il due senza femminile. Casiraghi accede ai quarti di finale nel singolo Pesi Leggeri, primo stop per Denise Zacco.

Continua a leggere Chungju: prime conferme per doppi PL e punta maschile

Annunci

Le previsioni di CanottaggioMania per Chungju

La Mura e Cattaneo, al timone della Nazionale dal dicembre 2012
La Mura e Cattaneo, al timone della Nazionale dal dicembre 2012

Tre medaglie. Una per colore. Un oro, un argento ed un bronzo. Per sette finali. E’ la previsione, a dire il vero molto prudente, in merito alle specialità olimpiche. Una medaglia, possibilmente d’argento, per la squadra Para-Rowing e poi, nelle specialità non olimpiche,  altre quattro (due titoli mondiali, via, sbilanciamoci). Non siamo al mercato, d’accordo, ma la religiosa e silenziosa attesa dei risultati, mani giunte o annodate al ferro, non fa parte del nostro costume.  Dopo aver “toppato” Lucerna, con grande gioia poiché ai previsti oro ed argento si aggiunsero altri due secondi posti ed un bronzo, ed aver quasi totalmente azzeccato il pronostico dei Mondiali Junior (sei medaglie: un argento in più ed un bronzo in meno a dispetto delle due per colore immaginate), CanottaggioMania dice la sua in merito a Chungju dove, al termine del lungo raduno premondiale di Piediluco, ci presentiamo con diversi pezzi da novanta. Continua a leggere Le previsioni di CanottaggioMania per Chungju

Guida al Mondiale… barca per barca (quarta parte)

La squadra Para-Rowing dell'Italia
La squadra Para-Rowing dell’Italia

Sarà il Mondiale numero 12 per l’Adaptive Rowing, oggi diventato Para-Rowing. Personalmente, faccio il migliore in bocca al lupo al nuovo Caposettore Dario Naccari per la sua prima avventura internazionale con la nostra squadra. Mi appare piuttosto motivata e determinata ed il merito va senz’altro a Dario, alla coadiutrice Cristina Ansaldi ed i loro collaboratori. Un bel lavoro preparatorio in attesa di raccogliere i frutti, soprattutto attenzione alla creazione dello spirito di squadra. Certamente, il mio pensiero va anche a Paola Grizzetti, donna dalle qualità e dal carattere straordinari. Nel mio ricordo di Milano 2003, c’è anche la sua determinazione nel promuovere, in Italia e non solo, il canottaggio per disabili. All’epoca, la maggior parte dei suoi colleghi era sorda e poi, invece, l’oro di Pechino 2008 ha aperto molti occhi. Non solo Purtroppo Paola, oggi, non fa più parte della squadra azzurra, soprattutto per acconsentire la richiesta di uno sponsor (quale?) di investire nel Centro Para-Rowing di Milano e per la volontà della nuova Federazione di puntare su una figura (Naccari, appunto) in grado di girare per l’Italia ed allargare ulteriormente la base,  ma resta un punto di riferimento mondiale per il Para-Rowing grazie al suo ruolo di membro di commissione nella FISA e, inoltre, quale responsabile mondiale INAS-FID (disabili intellettivi).  Continua a leggere Guida al Mondiale… barca per barca (quarta parte)

Guida al Mondiale… barca per barca (terza parte)

Luini e Goretti... contro la sfortuna!
Luini e Goretti… contro la sfortuna!

Otto classi internazionali, comunemente indicate come barche non olimpiche. Anche qui, l’Italia è presente con equipaggi in grado senz’altro di ben figurare. Ricordiamo che, globalmente, la spedizione azzurra è composta da 24 equipaggi per un totale di oltre cento persone tra atleti, tecnici, staff medico ed addetti ai lavori. Insieme agli Stati Uniti, siamo la più grande (per ora in termini numerici) squadra del Mondiale.  Continua a leggere Guida al Mondiale… barca per barca (terza parte)

Palmisano terzo nella spare race, oggi la cerimonia d’apertura

Andrea Palmisano, qui di punta ma Chungju in singolo
Andrea Palmisano, qui di punta ma Chungju terzo in singolo nella Spare Race

Il Mondiale di Chungju si è aperto alle 12:30 (5:30 ora italiana) con la “Spare Race”. Due azzurri al via, entrambi tesserati per il CC Aniene. Parliamo di Andrea Palmisano e Giuseppe De Vita,  in gara insieme nel due senza in Coppa del Mondo a Lucerna e successivamente scelti dal DT La Mura come riserve della Nazionale. La vittoria è andata all’inglese Jonathan Walton che ha chiuso il proprio percorso con il tempo di 7’01”45. Negli ultimi 500 metri, è andata a buon fine la rimonta sul tedesco Hans Gruhne che è crollato nel finale incassando quasi sei secondi. Continua a leggere Palmisano terzo nella spare race, oggi la cerimonia d’apertura

Guida al Mondiale… barca per barca (seconda parte)

Caccia aperta al doppio leggero di Laura e Betta
Caccia aperta al doppio leggero di Laura e Betta

In questa calda notte italiana, stile Ispettore Tibbs (già che ieri abbiamo parlato di Derrick e Klein…), proseguiamo l’analisi delle sfide coreane. Dopo le prime sette specialità olimpiche, andiamo ancora avanti presentando le nuove sfide che vedranno protagoniste le barche azzurre. In profondità, cerchiamo di scoprire, sempre grazie all’aiuto di WorldRowing, quali avversarie andranno debitamente tenute in considerazione. Continua a leggere Guida al Mondiale… barca per barca (seconda parte)

Guida al Mondiale… barca per barca (prima parte)

Il doppio Fossi-Battisti: secondo e decisivo round nella sfida con la NZL
Il doppio Fossi-Battisti: secondo e decisivo round nella sfida con la NZL

Vigilia del Mondiale e, quindi, andiamo a fondo nell’umidissima Corea del Sud per vedere, specialità per specialità, cosa accadrà a Chungju, quali saranno le maggiori insidie per un’Italia che si presenta con la consapevolezza di esser la prima nazione del Mediterraneo (quattro ori, due argenti ed un bronzo), di aver disputato un buon Europeo (due ori e due bronzi) ed un’ottima (un oro, tre argenti, un bronzo) prova di Coppa del Mondo, proprio 40 giorni fa a Lucerna. Spezziamo l’analisi delle specialità olimpiche in due parti, proprio perché sono le 2:34 ora italiana (9:34 a Chungju) e le possibilità di errore, in piena notte, sono sempre dietro l’angolo. Continua a leggere Guida al Mondiale… barca per barca (prima parte)