Fiori d’arancio e un fiocco azzurro!

canottaggiomania_Miani_VenierCanottaggioMania non è certamente il luogo ufficiale deputato a celebrare matrimoni o nascite o lauree. Ma in un’occasione come questa, con tre coincidenze importanti in tre giorni, desideriamo congratularci con tre canottieri ed amici. Pochi minuti fa, è infatti venuto alla luce Gabriel Andres Riccardi, secondogenito del presidente Asnac Davide (Fiamme Oro) e della moglie Veronica. Così il piccolo Alejandro avrà un nuovo compagno di giochi, magari il punto di partenza per costruire in futuro un forte doppio con il fratellino minore che “ha le fossette della mamma ed i basettoni del babbo”.  Continua a leggere Fiori d’arancio e un fiocco azzurro!

Annunci

Strada giusta ma appena imboccata

Franco Cattaneo e Andrea Coppola
Franco Cattaneo e Andrea Coppola: buona musica a Chungju per la nostra Nazionale (foto Artegiani)

Termina con le Pagelle l’analisi, a caldo, del Mondiale di Chungju ma naturalmente continueremo a occuparci della nostra Nazionale ed a riflettere ad alta voce. L’Italia esce indubitabilmente rafforzata dalla Corea del Sud. La coperta non sarà lunghissima, ma certamente è meno corta di quanto si potesse pensare a dicembre. Nel primo anno della gestione La Mura-Cattaneo, si sposta subito l’ago della bilancia: dai campioni affermati verso le giovani promesse, ora non c’è più il gap degli anni precedenti tra veterani e virgulti,  con la consapevolezza di poter puntare, nei prossimi tre anni, ad amalgamare gli uni e gli altri senza compiere alcun tipo di azzardo. Continua a leggere Strada giusta ma appena imboccata

Una finale e dodici storie: il quattro senza a Londra 2012

canottaggiomania_Roggero_NicolaCosa significa una finale olimpica nel quattro senza? Lo chiediamo a chi, a Londra 2012, l’ha raccontata per Sky Sport: l’enciclopedico Nicola Roggero, telecronista della Premier League. Ho avuto il grande piacere di collaborare con Nicola sia come responsabile dell’Ufficio Stampa della FIC, sia (per quattro giorni) come opinionista. Sin dal primo incontro, avvenuto in un ristorante “a strapiombo” sul mare ad Albenga, mi sono trovato di fronte un uomo profondamente innamorato dello sport, quello sano ed autentico come il nostro canottaggio, e delle storie in esso contenute. Non è stato difficile parlare subito la stessa lingua e Nick, dopo le Olimpiadi, si è talmente affezionato al nostro sport da voler provare le emozioni del sentir scorrere una barca, la sua, sulle acque del suo Po. Vi invito a legger quest’articolo, ricco di particolari sui migliori canottieri del mondo, ed a ritornare, con la mente e con le emozioni, alla mattina del 4 agosto 2012.  Continua a leggere Una finale e dodici storie: il quattro senza a Londra 2012

Dal quattro all’otto

canottaggiomania_pagellaUna settimana di relax azzurro, altri temi da affrontare prima di tornare a Chungju. Siamo in debito in tema di numeri, nel senso che non abbiamo completato le Pagelle (clicca per la prima parte). La settimana scorsa ci siamo concentrati sulle barche medagliate, adesso vediamo in rassegna le altre quindici.  Continua a leggere Dal quattro all’otto

Re Thomas

Thomas Bach ieri...
Thomas Bach ieri…

Per la nona volta, in 119 anni di storia,  il CIO cambia Presidente. La 125a sessione di Buenos Aires elegge Thomas Bach e per l’ottava volta la più importante poltrona dello sport olimpico viene occupata da un dirigente europeo  (l’eccezione: lo statunitense Avery Brundage, dal 1952 al 1972). Dal 1977 felicemente sposato con la moglie Claudia, è un avvocato tedesco, ma parla correntemente anche l’inglese, il francese e lo spagnolo. Uomo di fioretto, poiché a Montreal, l’estate prima del suo matrimonio, vinse l’Olimpiade nella prova a squadre, e chissà se nelle prossime otto stagioni del suo mandato userà quest’arma per rinnovare la politica sportiva mondiale oppure se si allineerà al suo predecessore Rogge, di cui è stato Vicepresidente. Un Rogge amaro, uscito di scena dopo 12 anni e battuto dal Congresso che ha riammesso, con suo parere contrario, la lotta ai Giochi Olimpici.  Continua a leggere Re Thomas

College, garanzia di successo

I nuovi collegiali con le loro famiglie (foto Mimmo Perna)
I nuovi collegiali con le loro famiglie (foto Mimmo Perna)

Rossano Galtarossa (Veneto), Simone Raineri (Lombardia), Alessio Sartori (Lazio), Luca  Agamennoni (Toscana), Riccardo Dei Rossi (Friuli Venezia Giulia), Dario Dentale (Campania), Michelangelo Crispi (Sicilia). Qualche nome dei più grandi atleti cresciuti allenandosi per intere stagioni scolastiche nelle acque di Piediluco. Campioni, ma non solo. Ragazzi diventati presto uomini, alle prese non soltanto con i remi e le barche, ma anche con il bucato e con una stanza da riordinare. Quando? Tra il 1980 ed il 2004.   Continua a leggere College, garanzia di successo

Arolo si prende più titoli, Germignaga i trofei

La Canottieri Germignaga vince il Trofeo Sinigaglia e la classifica generale (foto Claudio Cecchin)
La Canottieri Germignaga vince il Trofeo Sinigaglia e la classifica generale (foto Claudio Cecchin)

Tifo da stadio, accese ma sane rivalità, campanilismi di lunga data, tradizione ed innovazione. Un campionato di canottaggio a sedile fisso racchiude tanti elementi, continue novità nell’espressione della potenza di un club ed una costante: l’incomparabile ed ottima organizzazione della Canottieri Corgeno, pronta ad abbracciare nel giro di una settimana i Tricolori Lariane, Elba e Voga in Piedi ed un “groviglio” di eventi (Coppa Italia per Società, Trofeo delle Regioni, Meeting Nazionale Allievi, Cadetti e Master) che porterà circa 1000 atleti a gareggiare nelle acque del lago di Comabbio.   Continua a leggere Arolo si prende più titoli, Germignaga i trofei