A Chungju per lasciare un’impronta azzurra

Ventitrè equipaggi azzurri in Corea del Sud ed al momento in cui scriviamo sono tutti in viaggio tra Dubai e Seoul. Cinquantaquattro uomini, comprese le riserve, al netto del forfait dell’ultima ora del singolista Francesco Cardaioli causa tonsillite. Trentuno donne, come il numero degli esordienti nelle specialità olimpiche ecanottaggiomania_chungju paralimpiche. Molti, moltissimi giovani con una chance importante. Quindici tecnici: quattro per le quattro barche della punta Senior, tre per le due della coppia Senior, tre per le sei del settore leggero maschile, tre per l’intero settore femminile (otto equipaggi), due per il settore Pararowing (tre equipaggi). Continua a leggere A Chungju per lasciare un’impronta azzurra

Annunci

Il popolo Coastal si riunisce a Helsingborg

Il doppio Elpis (Mumolo-Boccuni) oro a Bari 2011
Il doppio Elpis (Mumolo-Boccuni) oro a Bari 2011

Nessuno meglio di lei. Bari, il Mondiale Coastal disputato nell’ottobre 2011 quando la Federazione Italiana Canottaggio ed il Comitato Organizzatore (CUS Bari-CC Barion) remarono insieme per organizzare un grandissimo evento. Enrico Gandola, Pasquale Triggiani, Pino Seccia, Stefano Ottazzi: ognuno nel suo campo, si tirarono su le maniche e, a tempo di record (la spagnola Vigo rinunciò pochi mesi prima), il Coastal Rowing fece un grandissimo salto di qualità. Il percorso con l’arrivo in centro città, la ripresa integrale (un’ora e mezza trasmessa dalla RAI), il maxischermo, una flotta di natanti per l’assistenza in acqua, la cura di ogni minimo dettaglio per la cerimonia d’apertura e la premiazione. Un’ospitalità da re e regina. Tutto questo portò Triggiani nella Commissione “Canottaggio per Tutti” della FISA.  Continua a leggere Il popolo Coastal si riunisce a Helsingborg

Stati Uniti a Chungju con una squadra ampia

L'otto femminile primatista mondiale
L’otto femminile primatista mondiale

Pronta anche la squadra degli Stati Uniti per i Mondiali di Chungju. Spedizione dai numeri impressionanti: 87 atleti per 23 equipaggi, con la totale copertura di tutte le specialità olimpiche, paralimpiche e non olimpiche. La squadra a stelle e strisce è reduce dagli ottimi risultati di Lucerna: oro per l’otto femminile (record del mondo), per l’otto maschile e per il quattro senza maschile, argento nel singolo e nel doppio femminile, bronzo nel due senza e, ancora, nel doppio femminile. Sette medaglie, addirittura due in una sola finale.  A Londra 2012, gli USA vinsero, invece, il titolo olimpico nell’otto femminile, il bronzo nel quattro senza maschile e nel quattro di coppia femminile. Ecco tutta la squadra per Chungju.   Continua a leggere Stati Uniti a Chungju con una squadra ampia

Una Gran Bretagna sperimentale ai Mondiali in Corea

canottaggiomania_GBNove medaglie a Londra 2012, un oro ed un bronzo in Coppa del Mondo, un mese fa, a Lucerna. La Gran Bretagna, a luci spente, si avvicina così al Mondiale di Chungju. La strategia degli allenatori, dichiarata anche sull’house-organ British Rowing, è quella di impiegare i medagliati olimpici in specialità diverse rispetto alle Olimpiadi. Molti, inoltre, saranno gli atleti che gareggeranno al loro primo Mondiale. Tempo di grandi esperimenti per una rassegna iridata che, molto probabilmente, non porterà gli inglesi a vincere molte medaglie. “Non ci aspettiamo grandissimi risultati, ma puntiamo a inserire in squadra i nostri migliori giovani facendoli remare assieme ai medagliati olimpici” è, infatti, il commento del team manager e direttore performance David TannerContinua a leggere Una Gran Bretagna sperimentale ai Mondiali in Corea

Votiamo! Il Mondiale Junior in numeri

canottaggiomania_Trakai_abbraccioItalia sotto i riflettori. Martedì di Pagelle per chi, a Trakai, ha dato il bianco facendo andare, sempre in bianco, bellicosi avversari. Un Mondiale da ricordare, in primo luogo per il grande cuore mostrato da tutta la squadra e che ben si rispecchia nell’immagine a fianco. Poi, per molti, moltissimi aspetti a cominciare dal numero delle medaglie (6) e degli atleti e delle atlete medagliati (35). Diamo quindi, con piacere, i numeri anche questa volta.  Continua a leggere Votiamo! Il Mondiale Junior in numeri

Ragionando a lungo termine: Andrea Tranquilli

Andrea Tranquilli
Andrea Tranquilli

Ventisette anni, finanziere cresciuto nel vivaio delle Fiamme Gialle e laureato in Scienze Politiche. Ragazzo da cui occorre prender esempio per serietà e professionalità, soprattutto per la capacità di mettersi sempre a disposizione della squadra e degli allenatori accettando ogni tipo di scelta tecnica. Si allena sempre con entusiasmo, Andrea Tranquilli, e si lascia coinvolgere in progetti magari difficili ma senza dubbio stimolanti ed affascinanti. Come l’otto, barca in cui ha vinto l’argento agli Europei di Varese 2012, altri due a livello Junior ed Under 23 (insieme a un bronzo) ed a bordo del quale ci ha trascinato in questo Dialogo raccontandoci come il suo equipaggio si sta avvicinando al Mondiale. Andrea guarda lontano, oltre Chungju, ma non firma in bianco per Rio de Janeiro 2016, Olimpiade che continuerà a sudarsi con il massimo impegno.  Continua a leggere Ragionando a lungo termine: Andrea Tranquilli

Un patrimonio da non disperdere

canottaggiomania_Trakai_quattrodicoppiafemminile_podioDa Plovdiv 2012 a Trakai 2013. L’Italia scende dal tetto del mondo della categoria Junior, complice il ritorno di una straripante Germania e la ripresa della Romania, ma non è certamente una caduta quanto il segnale di un nuovo assestamento. Al primo anno di nuova gestione, il terzo posto nella classifica per nazioni va senz’altro archiviato in modo positivo. E’ vero, non arriva il bulgaro poker d’ori di un anno fa, accompagnato da un bronzo, ma va registrata una medaglia in più con il conseguente incremento del numero di atleti ed atlete medagliate: dai 26 (17 ragazzi e 9 ragazze) del 2012 ai 35 (18 ragazzi e 17 ragazze) con un equilibrio quasi perfetto nelle prestazioni tra ragazzi e ragazze. Continua a leggere Un patrimonio da non disperdere

Perchè il CANOTTAGGIO è una passione, un'emozione, un orgoglio, un brivido. Per tutti noi: una MANIA