Archivi categoria: Articoli

Premiata ditta Schisano-Serpico, il cuore non basta per l’otto

Schisano e Serpico, semifinale vinta senza problemi nel 2-PL
Schisano e Serpico, semifinale vinta senza problemi nel 2-PL (foto Mimmo Perna)

Una nuova barca in finale, altre tre in semifinale e cinque uscite di scena. In sintesi, la terza giornata austriaca del canottaggio azzurra. Anche  Francesco Schisano e Vincenzo Serpico agguantano il loro obiettivo minimo. Il Mondiale Under 23 vede l’Italia conquistare la sua ottava finale con il due senza Pesi Leggeri, grazie ai guerrieri di Castellammare di Stabia, bravi a “uccidere” la gara con i soliti fulminei primi 500 metri. Miglior tempo per loro. Francesco Cardaioli si fa sorprendere nel finale dal messicano Cabrera, ma il passaggio in semifinale non è mai in discussione. Avanti anche il leggero Federico Gherzi, terzo nel suo quarto di finale dopo una gara coraggiosa. Barcolla ma non molla il quattro di coppia maschile. Verità, Evangelisti, Manzoli e Mumolo chiudono il loro recupero al terzo posto eliminando la Romania per 1”21. Pronto riscatto anche per Federica Pala ed Elena Coletti, vincitrici del loro recupero nel doppio Pesi Leggeri con un bellissimo sprint.  Continua a leggere Premiata ditta Schisano-Serpico, il cuore non basta per l’otto

Annunci

L’Australia verso Chungju

Kim Crow: un argento (doppio) e un bronzo (singolo) a Londra 2012
Kim Crow: un argento (doppio) e un bronzo (singolo) a Londra 2012

Non perdiamo la (buona?) abitudine di guardare in casa d’altri. Dalla Nuova Zelanda all’Australia, per completare il quadro della partecipazione del continente oceanico ai prossimi Mondiali Assoluti e Pesi Leggeri in Corea del Sud. Questa volta, non c’è l’ufficialità in merito alla composizione della squadra ma, grazie a una fonte assolutamente attendibile, siamo in grado di dire che al 99% gli australiani affronteranno l’impegno stagionale più importante con queste formazioni. Tre pensieri da medaglia: Kim Crow, il quattro senza maschile ed il quattro di coppia femminile.  Continua a leggere L’Australia verso Chungju

Quattro senza PL frangiflutti, otto da rivedere

Il quattro senza PL
Il quattro senza PL

Procede la marcia della nostra Nazionale Under 23 e, a tre giorni dalla conclusione dal Mondiale di Linz, contiamo già sette barche in finale. Sei promosse ed una già di diritto, in quanto il numero degli equipaggi iscritti nel quattro di coppia Pesi Leggeri è pari a sei ed oggi, nella sfida per l’assegnazione delle acque, Ghidini, Quaranta,Pegoraro e Mulas si sono piazzati terzi.  Continua a leggere Quattro senza PL frangiflutti, otto da rivedere

Nuova Zelanda già pronta per i Mondiali

Le due star del canottaggio neozelandese: Bond e Murray
Le due star: Bond e Murray. Ed infatti, dopo tanti successi nel canottaggio, perché non dedicarsi al cinema?

In attesa di vedere oggi l’esito della prima tranche dei recuperi dei Mondiali Under 23, dalla Nuova Zelanda ci informano in merito all’ufficializzazione della squadra che si presenterà a Chung-Ju dal 25 agosto all’1 settembre per affrontare la più importante competizione della stagione. In Italia, a Piediluco, si lavora per migliorare l’esistente con un nuovo quattro senza PL, per ora composto da Dell’Aquila, La Padula, Tuccinardi e Vlcek (in ordine sparso, pardon), ed ancora il  quattro di coppia, dopo la deludente performance di Lucerna, non ha preso luce. Sei ragazzi lavorano in doppio, uno in singolo. A circa 19.000 km di distanza da qui, invee, i  selezionatori Richard Tonks, Barrie Mabbott e Conrad Robertson hanno deciso di mantenere invariata la squadra di Coppa del Mondo senza ricorrere ai trials. Continua a leggere Nuova Zelanda già pronta per i Mondiali

Ai piedi di un nuovo Everest: Romano Battisti

canottaggiomania_Battisti_Londra2012A tutto campo. Esattamente a un anno di distanza dal suo arrivo a Londra per partecipare alla sua prima Olimpiade. Pochi giorni dopo la presentazione del libro “Doppio Giallo” dedicato all’avventura condivisa insieme ad Alessio Sartori ed a coach Franco Cattaneo, due importanti punti di riferimento alle Fiamme Gialle. Il Mondiale, gli obiettivi, il rapporto con il nuovo compagno di barca, la famiglia, il messaggio di incoraggiamento alle nuove generazioni Under 23 e Junior.  Romano Battisti è, parafrasando Sallustio, “faber fortunae suae”. Nessuna scorciatoia nella sua carriera: per vincere l’argento olimpico, a 26 anni, ha scalato un Everest ricco di insidie, consapevole di non poter mai sbagliare nulla.  Non si sente arrivato o sazio e, pertanto, ha deciso di riprendere immediatamente il cammino verso il fuoco di Olimpia. Sempre in doppio, questa volta con Francesco Fossi, vincendo subito titolo europeo e del Mediterraneo. Non cambia la musica, neppure sul fronte avversario dato che la Nuova Zelanda, da zero, ha allestito un nuovo e tostissimo equipaggio.  Riga dopo riga, ecco il Battisti-pensiero.  Continua a leggere Ai piedi di un nuovo Everest: Romano Battisti

Quattro con e quadruplo rosa: finale in una mossa

Schisano e Serpico, due martelli già in batteria
Schisano e Serpico, due martelli già in batteria

Fa molto caldo a Linz per i Mondiali Under 23 e così, da domani, il programma gare sarà rivoluzionato evitando agli equipaggi iscritti di soffrire gli oltre trenta gradi di temperatura previsti ogni giorno dalle 13 alle 16. Oltre al caldo, il campo di regata di Ottensheim si mette in evidenza per l’impossibilità di avviare uno stabile collegamento Internet per assistere, comodamente dalla poltrona di casa o dell’ufficio, alle gare seguendole in tempo reale.  Continua a leggere Quattro con e quadruplo rosa: finale in una mossa