Tutti gli articoli di callajack

Gavirate, give me five!

canottaggiomania_Gavirate
Cinque successi Under 23, Micheletti pronto per i GdM

In principio, alle soglie del 2000, il numero degli atleti non superava le 20 unità. Adesso, ore che la Canottieri Gavirate è ben oltre quota 230 atleti tesserati, Giovanni Calabrese e Paola Grizzetti vogliono portare sempre avanti il processo di crescita. Continua a leggere Gavirate, give me five!

Ventitrè milioni di euro per l’impiantistica di base

La Ministra Idem, 4 anni fa, alla Standiana
Josefa Idem, 4 anni fa, alla Standiana di Ravenna

L’agonismo ed i risultati olimpici occupano una posizione molto importante per il Coni e per molte Federazioni, alcune delle quali disposte anche a sacrificare l’attività promozionale in funzione di uno o due ori in più. Scelta legittima, spesso e volentieri però  non condivisibile. Oggi, però, scopriamo che per la nuova Ministra Josefa Idem anche la base merita grande attenzione e dignità. Continua a leggere Ventitrè milioni di euro per l’impiantistica di base

Previsioni tricolori per Varese

canottaggiomania_VareseOggi e domani Varese tricolore, altro momento di festa-fatica per Mauro Morello, Paolo Caprioli ed il loro staff  dopo e in attesa di settembre. Dopo gli Europei 2012 ed in attesa dei prossimi Mondiali Master (5-9 settembre), la manifestazione internazionale che tutti i Comitati Organizzatori desiderano avere poiché porterà nella Provincia dei Laghi ed in Lombardia tremila persone disposte a spendere non soltanto per gareggiare ma anche, conseguentemente, per riempire tutti gli alberghi della zona, dare un senso al merchandising remiero e, soprattutto, fare i turisti frequentando ristoranti e locali. Continua a leggere Previsioni tricolori per Varese

Fateli incontrare!

canottaggiomania_giovani
Non lo sapeva… ma P.P. Frattini, al Fdg 2009, stava premiando due futuri campioni mondiali Junior…

Un sabato pomeriggio di circa 6 anni fa, ricordo anche che era primavera, incontrai a Genova un plurimedagliato canottiere azzurro, di passaggio per la mia città prima di tornare a casa. Prima di un sano (e corposo) aperitivo, lo portai alla Canottieri Sampierdarenesi per fargli visitare la mia società. Entrammo in palestra.  Allievi e Cadetti si allenavano al remoergometro, i Ragazzi si stavano riscaldando prima dell’uscita in barca. Bene, a parte Marcello, che andrò subito a presentarsi, nessuno riconobbe l’amico-campione. Provai un po’ di rabbia. Continua a leggere Fateli incontrare!

Re o regina?

Tricia Smith
Tricia Smith: una donna con idee chiare e carattere forte

Tre uomini ed una donna. In seguito alle “nomination”, espresse da alcune federazioni nazionali,  vengono candidati quattro personaggi dal curriculum altisonante alla presidenza FISA: l’uscente Denis Oswald (Svizzera), John Boultbee (Australia), Jean Christophe Rolland (Francia) e Tricia Smith (Canada). Le elezioni si terranno a Chung-Ju, in Corea del Sud, al termine dei prossimi Mondiali. Continua a leggere Re o regina?

Imparagonabile ma dolce

Il DT La Mura insieme ai capi-settore.
Il DT La Mura insieme ai capi-settore.

Nel complesso, l’Italia supera gli Europei di Siviglia con un bel 7,5 grazie a cinque medaglie (due ori, un argento, due bronzi) che la collocano al secondo posto nel medagliere dietro la corazzata Germania (tre ori, quattro argenti, due bronzi). 7,5, nonostante il velato rammarico del Direttore Tecnico Giuseppe La Mura per non esser stati baciati dalla statistica.  Continua a leggere Imparagonabile ma dolce

Valutazioni con il metodo Coppola

canottaggiomania_duesenza_M
Davvero un buon Europeo per Di Costanzo e Castaldo nel due senza

CanottaggioMania non lascia conti in sospeso. Anche a distanza di cinque anni, pur se in quei tempi si chiamava in altra maniera, paga i debiti, vedi il 10 a Fossi e Battisti, e completa ora il quadro delle valutazioni degli equipaggi azzurri protagonisti a Siviglia. Occorre fare una premessa. Per queste pagelle adottiamo il metodo Coppola, non riferendoci al caposettore della punta Senior Andrea ma a Luigia Franca, ex professoressa di inglese dell’Istituto Calasanzio di Genova. In determinate situazioni, soprattutto all’inizio dell’anno, Luigia Franca Coppola (da sposata Pesce, per cui ben si lega con uno sport d’acqua come il nostro) non andava sotto il 6. Alcuni studenti lo interpretavano come un atto di magnanimità, in realtà si sapeva che il 6 con tre meno aveva un significato profondamente diverso dalla sufficienza. A precisa domanda “Prof, ma che significa questo voto?” lei, tra uno “shut up” e l’altro,  rispondeva “Riguarda il tuo compito e capirai”. Continua a leggere Valutazioni con il metodo Coppola