Il sole e le 10 medaglie olimpiche

Giuseppe Abbagnale, con una delle campagne elettorali più “urlate” della storia federale, insiste, quindi, nel metter al centro dell’attenzione il suo Programma e  la sua Squadra. “Ho un gruppo di persone che ruota intorno a me” disse a ottobre durante una conferenza stampa a Genova. Il nuovo Consiglio Federale come il sistema solare: i vicepresidenti e i consiglieri sono i pianeti, Abbagnale è il Sole.

Il Sole… Appare ben diversa oggi la situazione rispetto a  quando Abbagnale era capovoga di un equipaggio che si preparava ad affrontare (e vincere) la sua seconda gara da dirigente federale dopo il quadriennio 2001-2004 da vicepresidente. Abbagnale si proponeva allora come leader di un gruppo in cui i Campioni costituivano la parte emozionale e trainante.

La Squadra delle 10 medaglie olimpiche: per una ragione o per l’altra, Abbagnale oggi deve prendere atto di averle perse tutte per strada in questi due quadrienni e magari anche domandarsi il perché. In primis Lorenzo Bertini (bronzo ad Atene 2004), dimessosi nel gennaio 2015 in forte contrasto con il Presidente e con il suo metodo di conduzione della Federazione. Nel 2016 Rossano Galtarossa (oro a Sidney 2000, argento a Pechino 2008, bronzo a Barcellona 1992 e Atene 2004) decide di non ripresentare la propria candidatura. Nel 2017 il mentore  Davide Tizzano (oro a Seoul 1988 e Atlanta 1996), dopo la rielezione, fa un passo di lato a causa delle tante posizioni divergenti rispetto al Presidente.

Siamo a 7 medaglie olimpiche e, per arrivare a 10, dobbiamo anche considerare il forte impulso alla svolta federale del 2012 data dall’impresa londinese del doppio Sartori-Battisti. Il sostegno che l’attuale Presidente riceve da Alessio Sartori (oro a Sidney 2000, argento a Londra 2012, bronzo ad Atene 2004) per la battaglia di Pisa, è generosissimo e senza la pretesa di nulla in cambio. Sartori,  oggi, è candidato al Consiglio Federale dopo aver a lungo meditato anche la possibilità di esprimere la propria candidatura a Presidente in alternativa ad Abbagnale.  Insomma dalla Squadra delle 10 medaglie olimpiche alla fonderia Abbagnale, il passo è  davvero breve.

Ecco, oggi a chi parla di unione, di condivisione, di compattezza, di Squadra e di “unico programma”, attaccando chi prova a far la sua strada verso il Consiglio Federale dopo aver ricevuto una presidenziale porta in faccia, bisognerebbe soltanto chiedere questo.  “Come hai fatto, caro Giuseppe, a perder per strada (o in certi casi addirittura ad alienarti) l’intera componente agonistica e olimpica del tuo gruppo? Come mai quei pianeti, per richiamare l’espressione di rotazione a te molto cara, si sono allontanati dal Sole?”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...