Il Canottaggio dopo il 2020

Il presidente della FISA

E’ interessante, in chiave Parigi 2024, rileggere alcune dichiarazioni di Jean-Christophe Rolland (clicca qui) rilasciate alla vigilia del Mondiale di Plovdiv.
Massima cautela sull’inserimento di gare miste all’interno del programma olimpico, volontà ferrea di mantenimento delle attuali distanze sui 2000 metri “perché crediamo che l’aspetto aerobico del nostro sport sia fondamentale per la nostra cultura e per i nostri valori fondamentali”.  Continua a leggere Il Canottaggio dopo il 2020

Giovane allenatore muore colpito da un fulmine

La comunità remiera sudafricana lo piange. A 19 anni, non si può morire così. Un giovanissimo allenatore di Canottaggio è deceduto sabato  dopo essere stato colpito da un fulmine mentre si riparava da una tempesta. Un suo allievo è stato ferito nello stesso incidente.  Continua a leggere Giovane allenatore muore colpito da un fulmine

Violante e il Canottaggio con gli sceicchi

Al Hamriyah. Primo club emiro a gareggiare in Italia. Appuntamento in doppio sabato 9 febbraio alla D’Inverno sul Po. La barca sarà composta da Joas Binda, instancabile animatori di iniziative e idee della Di.Bi, e Violante Lama. E’ proprio con Violante, vogatrice già in forza alla Canottieri Caprera e azzurra ai Mondiali Junior di Linz 1998, che scambiamo 4 chiacchiere per conoscere il suo percorso di vita, radicalmente cambiato dal settembre scorso.

Continua a leggere Violante e il Canottaggio con gli sceicchi

Navicelli affollatissimo per il Gran Fondo. E’ quasi un Festival dei Giovani!

E sono 9 e bisogna dire “bravi” ad Antonio Giuntini e al suo staff per aver da subito creduto nelle potenzialità del Canale dei Navicelli e aver ogni anno lavorato con tenacia e caparbietà per organizzare un appuntamento diventato “da circoletto rosso” per le società della Federazione Italiana Canottaggio.
Continua a leggere Navicelli affollatissimo per il Gran Fondo. E’ quasi un Festival dei Giovani!

Il Talisker Whisky Atlantic Challenge parla olandese

Il team Dutch Atlantic Four è il primo classificato della Talisker Whisky Atlantic Challenge, diventando il primo equipaggio olandese a vincere quella che è giudicata la gara di canottaggio più dura al mondo. Il quartetto ha dimostrato coraggio e determinazione necessari per superare le durissime condizioni atmosferiche e superare l’Oceano Atlantico, tagliando il traguardo con un tempo di 34 giorni, 12 ore e 9 minuti. Continua a leggere Il Talisker Whisky Atlantic Challenge parla olandese