Due senza PL: ori nel deserto. Fantastico tris per Clara Guerra

L’Italia vince il medagliere delle specialità non olimpiche e non paralimpiche, per tradizione un ambito terreno di caccia della nostra Federazione. Cinque medaglie in sei finali: alle vittorie dei 2 senza Pesi Leggeri,  si sommano gli argenti della singolista Clara Guerra e  del 4 di coppia leggero maschile, il bronzo del para-rower Daniele Stefanoni. Azzurri cinque  volte sul podio, tedeschi e francesi (sempre con due vittorie ciascuno) si fermano sempre a 3. 
In copertina, le vincitrici e i vincitori. Finali con pochi partecipanti nei 2 senza Pesi Leggeri ed è un peccato vista che la determinazione dei nostri azzurri avrebbe meritato un migliore e più qualificato scenario. Le sorelle palermitane Giorgia e Serena Lo Bue confermano il loro valore a Plovdiv  6 anni dopo aver rivinto qui il titolo mondiale Junior nella stessa specialità. Avversario inconsistente, le statunitensi incassano la bellezza di 15 secondi. Ben diverso lo spessore della Grecia nella gara che incorona, dopo un sorpasso e con un vantaggio di poco più di 2 secondi, i campani Giuseppe Di Mare e Alfonso Scalzone. 

Solito crescendo di intensità e di emozioni nella finale di Clara Guerra. Pazzesca rimonta per un eccezionale argento, a soli 17 centesimi dalla neocampionessa mondiale: la francese Laura Tarantola. Annata da incorniciare dopo le medaglie di bronzo vinte ai Mondiali Under 23 e agli Europei

Il 4 di coppia (Catello Amarante-Marina Militare, Paolo Di Girolamo-Carabinieri, Andrea Micheletti-Fiamme Oro, Matteo Mulas-CL Terni)  accusa un cedimento negli ultimi 300 metri. E’ secondo dietro la Germania al termine di lunghissimo confronto di muscoli e nervi. Buon risultato, diversamente dall’equipaggio femminile (Giulia Mignemi-SC Aetna, Paola Piazzolla-Fiamme Rosse, Allegra Francalacci-SC Firenze, Arianna Noseda-SC Lario), spumeggiante soltanto in avvio e poi relegato dalle avversarie a fanalino di coda di questa finale. Daniele Stefanoni, dietro Olanda e Canada, offre una prestazione di sostanza e cuore. E’ un bronzo che soddisfa e porta luce nel settore Para-Rowing dopo i ritiri e le eliminazioni di questi giorni.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...