David Tanner va in pensione. Grainger: “Lascia una grande eredità”

Invecchiamo tutti, anche David Tanner… Dopo una stagione di molte  ombre e poche luci per il canottaggio britannico, definiamola pure una delle peggiori degli ultimi vent’anni, il direttore dell’High Performance passa ai saluti. L’uscita di scena è trionfale, da “red carpet”. Guardate l’omaggio riservato dall’house organ federale….

Dietro all’improvviso passo indietro di Tanner, in realtà pare ci sia un condiviso desiderio di rinnovamento ed aria nuova da parte di Atleti e staff tecnico. Il team leader, molto intelligentemente, gioca quindi d’anticipo e, a 70 anni, toglie il disturbo lasciando da Imperatore.

Ecco le parole di  Katherine Grainger, campionessa olimpica a Londra e argento a Rio. Dall’aprile 2017, è a capo del board di UKSport (il salvadanaio dello sport britannico) e non lesina elogi a sir David. “Lascia un eredità di successi costruiti con il duro lavoro, la passione, il conseguimento di elevati standard e amore per lo sport. Mi è stato chiaro fin dal primo giorno in cui l’ho incontrato:  David, con stile e qualità, stava progettando qualcosa di eccezionale per British Rowing”. 

Al netto dei riconoscimenti, dei tributi di affetto, lode e riverenze, restano i numeri. Dal 1980 al 2016, David Tanner collabora, con varie modalità, con British Rowing. Dal 1992, è il team leader: ventisette medaglie ai Giochi Olimpici (12 d’oro), 8 ai Giochi Paralimpici (6 d’oro),  144 medaglie ai Mondiali.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...