La montagna spostata da Pietro

La Federazione Italiana Canottaggio, per il riconoscimento “Atleta dell’Anno”, punta sulla premiata ditta Lodo-Vicino, neocampioni mondiali nel 2 senza. Basta la storicità del risultato, primo titolo iridato in questa specialità nella storia azzurra, per spiegare la bontà della scelta. Un premio strameritato, alla luce di un triennio di prestazioni eccezionali. L’oro nel 4 senza ai Mondiali di Aiguebelette 2015, il bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e poi, a Sarasota, rieccoli nuovamente a guardare tutti dall’alto in basso dopo la strepitosa e palpitante finale.  Continua a leggere La montagna spostata da Pietro

Annunci