La nuova alba di Nicole

Campionessa del mondo nel 4 di coppia pesi leggeri a Plovdiv nel 2015 in compagnia di Valentina Rodini, Greta Masserano e Giorgia Lo Bue,  13 medaglie d’oro (singolo, quattro di coppia e otto), 1 d’argento ed una di bronzo ai Campionati italiani. Un 2016 tempestoso su cui non ci pare proprio il caso tornare, un finale di stagione che la vede protagonista di una nuova avventura come ci comunica l’amico Americo Bottani.  Nicole Sala è in possesso anche del passaporto elvetico, guarda al futuro con rinnovato ottimismo, convinta di aver trovato a Lugano la base ideale per raggiungere altri importanti obiettivi.  La stagione ufficiale della Svizzera inizierà come ormai buona abitudine a fine aprile sul Lauerzersee (Svitto). Nicole la affronterà sotto l’abile guida di Paola, affiancata dallo scorso mese di settembre dall’ormai ex-nazionale azzurro Livio La Padula. Riproponiamo, qui sotto, l’intervista realizzata da Americo Bottani.

Nicole, raccontaci come sei giunta a Lugano e come stai vivendo questi momenti
Sono giunta a Lugano grazie agli ottimi rapporti con Paola, con la quale mi alleno già dalla scorsa estate. Paola è il mio punto di riferimento e posso dire che mi ha salvato dalla mia situazione sportiva e dai problemi fisici che ho dovuto affrontare.

Vuoi essere più precisa?
Paola ha fatto molto e sta facendo tuttora moltissimo per me. Innanzitutto mi ha fatto ritrovare la fiducia in me stessa e nelle mie capacità, anzi direi anche con un’intensità maggiore al mio passato.

Oltre a Paola trovi anche Livio La Padula, tuo ex-collega nella nazionale italiana.
Vero. Livio è un altro grande punto di riferimento per il suo non indifferente curricolo sportivo. Da atleta mi aveva già aiutato durante i raduni con preziosi consigli. Livio è altresì un grande motivatore.

Quali gli obiettivi?
Prima di tutto confermo che nel 2018 difenderò i colori del Club Canottieri Lugano. L’obiettivo è molto grande. Stiamo lavorando con grande precisione, curando i dettagli. È dura ma, ovviamente, come tutte le cose difficili, ma con il supporto di Paola, sono molto tranquilla e concentrata a lavorare. Non voglio sbilanciarmi sul futuro. Passo dopo passo cercheremo di raggiungere gli obiettivi fissati mensilmente, poi tutto verrà da sé. Il test di remoergometro rappresenta una prima verifica del lavoro svolto in questo primo ciclo della preparazione. 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...