“Io vi aspetto, a Tokyo saremo pronti”

Trovo molto interessanti le parole dei giovani compagni di barca Tom Ransley. “Quando Tom ha un’opinione su qualcosa tutti lo ascoltano. Non è una cosa naturale per lui, ma è davvero il leader della barca” dice Adam Neill.  Campione olimpico a Rio de Janeiro 2016, due volte iridato nell’Ammiraglia. A 32 anni, Tom ricopre  il delicato (e riconosciuto) compito di favorire l’inserimento dei giovani all’interno della rinnovata, per non dire rinnovatissima, squadra della Gran Bretagna. A ottobre, un incidente negli Stati Uniti: a San Francisco, si rompe la clavicola mentre sta correndo in collina. Il suo rientro in squadra è abbastanza rapido.  Continua a leggere “Io vi aspetto, a Tokyo saremo pronti”

Piccoli particolari per un grande Gruppo

Mancavano atleti o equipaggi importanti?  Nazioni lontano dalla miglior condizione e quindi da temere ai prossimi Mondiali quando entreranno nel top della forma? Poco ci interessa. Intanto gli Europei, a differenza di una delle tre prove di Coppa del Mondo, assegnano un titolo e proprio per questo hanno, secondo noi, un valore assoluto più importante (peggio, quindi, per chi li ha snobbati) ma non è nemmeno qui che vogliamo concentrare l’attenzione.  Continua a leggere Piccoli particolari per un grande Gruppo

Italia tricampione a Racice. Bene i giovani e i ragazzi del “6 senza”

Tre ori (doppio, 2 e 4 senza maschile) e tre bronzi (4 di coppia maschile e femminile, doppio PL) in barca olimpica, l’argento del 4 senza leggero e il bronzo del 2 senza leggero. Otto medaglie in 13 finali, primo posto nel medagliere. L’Italia non può chieder davvero di più da questi Europei. Promozione a pienissimi voti per la prima uscita internazionale della Nazionale del DT Cattaneo. Continua a leggere Italia tricampione a Racice. Bene i giovani e i ragazzi del “6 senza”

Italia quasi tutta in finale agli Europei

Tredici barche nelle finali A degli Europei, la prima (4 senza femminile) oggi al quarto posto e molto vicina all’Olanda. Tredici su quindici. E’ un dato importante del buono stato di salute della nostra Nazionale e del lavoro svolto dal DT Cattaneo, dai responsabili di settore maschile (Coppola) e femminile (Fraquelli) per arrivare pronti a quest’appuntamento. Che coincidenza! Tredici è anche il numero delle barche finaliste a Siviglia 2013, esperienza chiusa con 2 ori, un argento e 2 bronzi. Cinque medaglie.  Continua a leggere Italia quasi tutta in finale agli Europei

Frizzante Italia

Racice si colora subito di azzurro. Ottimo avvio da parte della Nazionale targata Franco Cattaneo che 3 barche promosse in finale e 5 in semifinale. Bravi, molto bravi. Batterie esplosive per 2 senza e doppio. Se la forza di Lodo e Vicino, medagliati alle Olimpiadi nel 4 senza, era nota a molti in ambito internazionale, quella di Rambaldi e Mondelli era tutta da scoprire. Risultato? Miglior tempo per entrambi nelle batterie.  Continua a leggere Frizzante Italia

“Allenatori italiani temono ritorsioni”

Lettera aperta di Enzo Ademollo, uno dei fondatori dell’Italian Rowing Coach, a Maurizio Ustolin, presidente dell’Associazione Nazionale Allenatori Canottaggio. Una missiva in cui si sottolinea la scarsa partecipazione dei tecnici italiani ai dibattiti sui temi importanti per la crescita del Canottaggio italiano. Secondo Ademollo, una delle ragioni risiede nel fatto che “molti allenatori hanno paura di esporsi per paura di ritorsioni da parte del sistema tecnico federale”. Ademollo propone così un incontro a Ustolin per creare “una associazione forte e rappresentativa degli allenatori Italiani”.  Continua a leggere “Allenatori italiani temono ritorsioni”

Partenza falsa per gli Junior. Italia fuori dalle prime 10 forze europee

L’Italia esce fortemente ridimensionata da Krefeld. Due bronzi al termine degli Europei disputati nel week end nel bacino tedesco. Due podi che portano la firma del quattro con (Andrea Carando, Alberto Vincenti-RCC Cerea, Aniello Sabbatino-CN Stabia, Federico Dini-SC Firenze, Leonardo Macchi-timoniere- Canottieri Gavirate) e del doppio di Silvia Crosio (SC Amici del Fiume) e Greta Martinelli (SC Tremezzina). Continua a leggere Partenza falsa per gli Junior. Italia fuori dalle prime 10 forze europee