La “vendetta” di Miani e Micheletti, la “manita” di Lodo e Vicino

Seconda e ultima giornata di finali per la 31a edizione del Memorial d’Aloja. Vediamo un po’ cosa è successo a Piediluco, lasciando per la settimana spunti e riflessioni. 

Matteo Lodo e Giuseppe Vicino tengono nuovamente a bada  Brittain e Green. “Manita” ai sudafricani, obbligati a incassare anche oggi 5 secondi di svantaggio all’arrivo. Diversamente il 4 senza, nell’occasione composto da Matteo Castaldo, Domenico Montrone, Giovanni Abagnale e Marco Di Costanzo,  si fa sbarrare la strada verso l’oro da una coriacea Romania. La squadra di Antonio Colamonici si impone anche nella sfida delle ammiraglie contro le “all stars” della Punta azzurra: i medagliati olimpici Abagnale, Di Costanzo, Lodo, Montrone, Castaldo e Vicino, assieme a Stefano Morganti e Ivan Capurano (tim. Giorgio Crippa).

Appare più facile il compito di Luca Rambaldi e Filippo Mondelli, in assenza dei vicecampioni olimpici Griskonis e Ritter. I connazionali Adomavicius e Dzyaugis li fanno sudare più del dovuto ma al traguardo, anche oggi, gli applausi sono tutti per gli azzurri. Terza vittoria consecutiva per Rambo e Pippo in una settimana.  Andrea Micheletti e Marcello Miani vendicano, con gli interessi, lo “sgarbo” subito ieri dai pimpanti Stefano Oppo e Catello Amarante. Da terzi a primi, con 3 secondi di margine sui compagni di squadra.

Ottimo Emanuele Giarri: il migliore dei singolisti azzurri, anche del più esperto Simone Martini, con la seconda piazza a un secondo e mezzo di distanza dal lituano Galisankis. I baltici di Gianni Postiglione trionfano anche nel 4 di coppia ma per oltre metà percorso soffrono l’effervescenza degli Under 23 Andrea Cattaneo, Jacopo Mancini, Andrea Panizza ed Emanuele Fiume. 

Disco verde per Giorgia Pelacchi e Ludovica Serafini sia nel 2 senza sia nel 4 senza (con Ilaria Broggini e Benedetta Faravelli). Vincono ancora, nel doppio leggero, Valentina Rodini e Federica Cesarini mentre il doppio di Stefania Gobbi e Kiri Tontodonati deve accontentarsi del bronzo.

Nel singolo Pesi Leggeri l’oro di Matteo Mulas e l’argento di Clara Guerra, entrambi in crescita rispetto a sabato. Conferma significativa per Giuseppe Di Mare e Alfonso Scalzone nel 2 senza leggero.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...