Radiato Pasquale Aiese. Una sconfitta per tutti

canottaggiomania_aiese_pasqualeMi viene segnalata questa notizia. Pasquale Aiese non fa più parte della famiglia del Canottaggio italiano. Ufficialmente, perché il tribunale della Federazione ne ha ufficialmente disposto la radiazione. In occasione della riunione dello scorso 14 maggio, a seguito delle “diffamazioni a mezzo web”, il Consiglio Federale aveva trasmesso gli atti alla Procura Federale per verificare l’avvio di un “procedimento disciplinare”. Dopo poco meno di 6 mesi, ecco la sentenza.
Una sconfitta per tutti. Per Aiese. Eccolo, bello salato, il conto per la sua personale crociata Anti-Doping, diventata  presto Anti-FIC, condotta nella maniera peggiore, con toni eccessivamente aggressivi e sostenendo paragoni ripugnanti, come quello tra il bronzeo 4 senza azzurro e la Romania “delle manipolazioni del sangue”.   Per Giuseppe Abbagnale, perché quella del dialogo anche con le componenti critiche, fortemente critiche, del nostro Mondo doveva esser tratto distintivo della sua gestione da Presidente e quindi, anziché orientare il Consiglio per le vie giudiziarie, avrebbe dovuto prima confrontarsi con l’ex compagno di squadra e fargli capire come e dove sbagliava. Infine anche per me e per CanottaggioMania, perché qui abbiamo trattato i casi della Nazionale in materia di Anti-Doping a scopo informativo e, eventualmente, di confronto. Diversamente, è venuto fuori uno scontro con, a distanza di tempo, questo brutto finale. Che tristezza!

Annunci