Miccoli sfida Tizzano: “FIC guardi a tutte le sue componenti, non solo al vertice”

Giovanni Miccoli
Giovanni Miccoli

 “Ritengo che si possano e di debbano promuovere strategie, comportamenti e scelte differenti per far sì che la Federazione non si limiti a rappresentare una mera struttura di preparazione tecnica di vertice, quasi un’élite sportiva. Al contrario dovrebbe guardare a tutte le componenti che formano il mondo del Canottaggio italiano”. 
Cambiamento, trasparenza e condivisione: le tre parole chiave per il prossimo quadriennio. Il triestino Giovanni Miccoli, 53 anni presidente della Canottieri Nettuno e già vice di Enrico Gandola (2009-2012) e del Comitato Regionale FVG (2005-2008), manifesta, in una lettera (clicca qui) inviata via e-mail alle Società italiane, la sua volontà di candidarsi alla presidenza della Federazione Italiana Canottaggio.

Ora così sono due i dirigenti a proporsi per la guida della Federazione nel prossimo quadriennio. Oltre a Miccoli, infatti, c’è anche Davide Tizzano. Qualche giorno fa il motore dell’attuale Consiglio Federale aveva indicato le future strategie e, quale obiettivo del prossimo quadriennio, la conquista di una medaglia d’oro a Tokyo 2020. Sulla scheda elettorale dei candidati alla presidenza, come nel 2012, non ci sarà però il suo nome ma quello del maggiore dei fratelli Abbagnale. Giuseppe.

Annunci

2 pensieri su “Miccoli sfida Tizzano: “FIC guardi a tutte le sue componenti, non solo al vertice””

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...