No Ivan, no otto russo a Rio

L'otto della Russia (foto Meyer-FISA)
L’otto della Russia (foto Meyer-FISA)

Due metri d’altezza, novantadue chilogrammi di peso, la passione per i giochi al PC. E’ il profilo, su WorldRowing, di Ivan Balandin. Uno dei tre vogatori della Russia appena squalificati dalla FISA in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro assieme ad  Anastasiia Karabelshchikova e Ivan Podshivalov. Non gli equipaggi, quindi, ma sono singolarmente gli atleti a rispondere direttamente dei loro comportamenti. In linea con le direttive di un pilatesco CIO, ma abbastanza opinabile se consideriamo che il comportamento del singolo, nelle discipline di squadra, si ripercuote (doverosamente, nel rispetto degli avversari) sul resto del team. Questa filosofia, per noi, non ammette deroghe.  Continua a leggere No Ivan, no otto russo a Rio

Annunci

Vogatore otto Russia dopato a Pechino?

worldrowing (1)Ora che la palla è tra i piedi dei massimi dirigenti della FISA, dopo che il CIO non si è sentito di escludere la Russia dai Giochi Olimpici, il Canottaggio si aspetta rigore, equità, trasparenza. In generale, la massima credibilità da decisioni che non dovranno lasciar alcun dubbio sull’integrità e la pulizia di ciascuno dei canottieri russi presenti a Rio de Janeiro. Continua a leggere Vogatore otto Russia dopato a Pechino?