Doping: la Russia perde il primo pezzo, la Nuova Zelanda si muove e… l’Italia?

 

Vastarel MR6001PPS0Niente Rio de Janeiro per il 4 di coppia della Russia. Pugno duro della FISA nei confronti del doping dopo che le controanalisi hanno confermato la positività alla trimetazidina (foto), uno stimolante, di Sergei Fedorovtsev in un controllo antidoping fuori competizione effettuato lo scorso maggio. Una vicenda piuttosto triste, se pensiamo che il 36enne vogatore si era laureato campione olimpico ad Atene 2004. L’Olimpiade brasiliana poteva costituire il tramonto di una grande carriera, in virtù della vittoria della regata di Lucerna del 24 maggio scorso, e invece ecco arrivare la decisione della FISA . Una doppia pagina di vergogna, perché a casa, assieme a lui in attesa di sentenza di squalifica, rimarranno anche i tre compagni di barca. Il posto del 4 di coppia della Russia va così alla Nuova Zelanda, prima esclusa dall’ultimo round di qualificazione.  Continua a leggere Doping: la Russia perde il primo pezzo, la Nuova Zelanda si muove e… l’Italia?