Onore al Padre e al Campione, ma il Presidente rifletta

canottaggiomania_Abbagnale_GiuseppePadre, Campione e Presidente. Sono la stessa persona in questa vicenda. Nel leggere i giornali, soprattutto l’intervista al Corriere della Sera (clicca qui) ,  Giuseppe Abbagnale fornisce una grande lezione di dignità e integrità. Perfettamente in linea con il Campione che, come sottolineavo anche ieri, sempre ha lottato contro il Doping soprattutto all’interno del campo di regata, gli avversari dell’Est negli anni Ottanta, ma anche fuori fornendo un esempio di etica e pulizia difficilmente comparabili con altri Atleti.  Continua a leggere Onore al Padre e al Campione, ma il Presidente rifletta

La prossima regata di Vincenzo

canottaggiomania_Abbagnale_VincenzoUna tempesta mediatica allucinante. Canottaggio e doping: due parole e, insieme, un ossimoro. Per noi, ma evidentemente non per tutti. “Ha saltato i controlli? Avrà sicuramente avuto qualcosa da nascondere” sibilano i soliti, fastidiosi, ignoti. Il “Dagli all’untore”, di manzoniana memoria, certamente appartiene oggi a chi difficilmente saprebbe distinguere una barca da una canoa, un remo da una pagaia e, forse forse, pochissima dimestichezza ha, in generale, con il mondo dello sport.  Continua a leggere La prossima regata di Vincenzo

La Gran Bretagna non vuol mollare lo scettro

canottaggiomania_4senza_GBRLe Olimpiadi di Rio de Janeiro, per la Gran Bretagna, sono ormai dietro l’angolo. Il processo di selezione dei migliori equipaggi è in pieno svolgimento e, come dice Alex Gregory, campione olimpico a Londra 2012 nel 4 senza, “noi tutti vogliamo essere su quella linea di partenza sotto la statua del Cristo Redentore a Rio”. Continua a leggere La Gran Bretagna non vuol mollare lo scettro

Beat It Indoor Rowing Onlus: il Canottaggio al servizio di chi ha bisogno

canottaggiomania_beat_it“Questa mattina Mario Palmisano, Anna Bonciani, Sara Lovecchio, Gigi Ganino e Raffaele Mautone sono andati a Bologna a consegnare l’assegno di 4.500 euro nelle mani del dottor Stefano Ferrari, responsabile del reparto di chemioterapia dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna e presidente dell’associazione Mario Campanacci. Ne hanno approfittato anche per salutare i ragazzi attualmente in cura, Endrit e il piccolo Samuele, portandogli un lettore dvd, tanti film da guardare e diversi giochi da tavolo per non annoiarsi, in attesa di guarire e riprendere al meglio la loro vita”. 
Continua a leggere Beat It Indoor Rowing Onlus: il Canottaggio al servizio di chi ha bisogno

Gavirate eccellenza del Para-Rowing per la FISA

gavirate_immagine_FB_2016Organizzare prima l’ultima regata di qualificazione per le Paralimpiadi e, contemporaneamente, l’appuntamento internazionale di verifica dello stato di forma degli equipaggi già sicuri del pass per Rio de Janeiro. Tutto in 4 giorni, tutto a Gavirate dal 21 al 24 aprile. E’ vero che dal 2013 la culla del Para-Rowing, un tempo Adaptive Rowing, non è più al centro dei pensieri della Federazione Italiana Canottaggio. Diversamente la FISA continua a credere, in maniera sempre più forte, nel valore e nelle garanzie fornite dallo staff di volontari (oltre 50, per esempio, in piena settimana per i Mondiali Indoor Inas-Fid…) della società del presidente Giancarlo Pomati. Effettivamente vedere, in 9 anni, aumentare la presenza internazionale a Gavirate da 3 a 23 nazioni è motivo non solo d’orgoglio e di forte prestigio, figlio anche del grande lavoro svolto in sede di Commissione FISA da Paola Grizzetti, da più di due anni all’opera anche allenatrice dell’israeliana (campionessa mondiale) Samuel Moran.

Continua a leggere Gavirate eccellenza del Para-Rowing per la FISA

I neozelandesi viaggiano già a tempi da record

Rowing_NZLa Cambridge Town Cup rappresenta annualmente un appuntamento importantissimo lungo il cammino che porta ai Mondiali o, in questo caso, alle Olimpiadi. La notizia più interessante è la prestazione dei leggeri James Hunter e James Lassche, quarti classificati ad Aiguebelette nel 4 senza. Solo 2 secondi e 73 centesimi più lenti rispetti ai “mostri” Eric Murray e Hamish Bond.  Continua a leggere I neozelandesi viaggiano già a tempi da record