La Germania scrive alla FISA. “Non cancellate l’8 PL!” E l’Italia che fa?

canottaggiomania_ottoPL_podioSiegfried Kaidel scrive a Jean-Cristophe Rolland. In questa lettera, trasmessa lo scorso 6 gennaio (clicca qui), il numero 1 della Federazione Tedesca si rivolge al nostro massimo dirigente mondiale per chiedere una revisione della decisione presa lo scorso 11 dicembre in merito alla cancellazione dell’otto Pesi Leggeri dal programma dei prossimi Mondiali. 
“Siamo consapevoli del fatto che tale decisione viene presa perché negli ultimi 3 anni meno di 7 imbarcazioni hanno preso parte ai Mondiali. Tuttavia siamo convinti che in vista dello sviluppo del nostro Canottaggio questa non sia una buona decisione”. Kaidel, con toni cordiali ma anche con grande fermezza, sottolinea come le Ammiraglie, pesanti e leggere, costituiscano la chiave per render maggiormente attraente e popolare il Canottaggio nei confronti del grande pubblico.  “Dall’otto Pesi Leggeri, inoltre, è anche necessario attingere per creare quel bacino di Atleti che partecipare alle Olimpiadi nel 4 senza PL, ciò è dimostrato dalle statistiche di partecipazione a Pechino 2008 e Londra 2012”.

Il presidente della Germania parla anche del mancato preavviso, dopo Amsterdam 2014, da parte della FISA in merito al rischio di cancellazione corso da questa specialità. “Una maggiore comunicazione avrebbe potuto anche influenzare le iscrizioni per il Mondiale di Aiguebelette”. In conclusione Kaidel chiede il reinserimento dell’otto Pesi Leggeri all’interno del prossimo Mondiale 2016 e annuncia una proposta formale per il mantenimento, in modo permanente, di questa specialità all’interno del Mondiale.

Copia di questa lettera viene inviata dalla Germania anche alle altre 11 nazioni partecipanti ai Mondiali nelle ultime sei edizioni. Tra loro naturalmente anche l’Italia, 13 volte campione del mondo e in 26 occasioni medagliate. Probabilmente, in ragione di questi successi,  la prima lettera all’indirizzo della FISA a favore dell’otto PL doveva partire proprio da Viale Tiziano ma sinora l’interesse mostrato nei confronti della possibilità di risparmiare 9 posti in aereo in occasione della trasferta di Rotterdam sembra esser superiore alla tristezza causata dalla cancellazione di questa barca dalla prossima rassegna iridata.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...