La carica dei 416 a San Miniato

title“Un evento questo che la Canottieri San Miniato ha fortemente voluto organizzare, per dimostrare l’attaccamento del luogo allo sport del remo al di là del bacino di Roffia, sul quale continuiamo a lavorare perché diventi un polo centrale del canottaggio nazionale. Gli Italiani di remoergometro aprono poi ufficialmente la stagione olimpica in Italia, e questo rende la manifestazione ancora più importante”.

Le buone intenzioni di Enzo Ademollo sono premiate dai numeri. A San Miniato, già sede dei Tricolori Indoor nel 2005, saranno in 416 ad accomodarsi ai remoergometri disposti all’interno del Palazzetto dello Sport. Un buon segnale, il deciso risveglio di partecipazione a questa manifestazione, già ben organizzata nelle ultime due stagioni a Brindisi e Muggia. La centralità della location, rispetto alle due precedenti, aiuta e le Società, 55, rispondono generalmente bene. Addirittura 50 i vogatori della Canottieri Elpis, più del doppio rispetto alla Canottieri Padova: 24. Certo, resta comunque un Campionato Italiano almeno “dimezzato”, considerata la scarsissima presenza di Campioni a parte alcuni talenti o medagliati iridati iscritti nelle categorie giovanili. La Federazione poco o nulla continua a credere in quest’evento, piazzandogli sempre in concomitanza il raduno nazionale di Sabaudia, e così, nelle categorie Senior, c’è sempre il solito deserto. 9 uomini e 3 donne, meno di un terzo ad esempio di Livorno 2012. Continuo a non spiegarmi, ad esempio, perché in Gran Bretagna l’Indoor è un motivo di festa e promozione del Canottaggio e in Italia, per l’area tecnica, una situazione di profondo disinteresse.

Quel che va senz’altro sottolineato è anche la massiccia presenza del gruppo Special Olympics, coordinato a livello nazionale da Paolo Ramoni. Sono 34 gli atleti all’opera a San Miniato. Un test importante in vista del Campionato Europeo a Gyor in Ungheria il 16 e 17 gennaio, Italia presente con una rappresentativa di 14 canottieri, ed il Campionato del Mondo di Boston negli USA a fine febbraio con una squadra di 9 atleti grazie al sostegno di Terna spa  ed Enel Cuore onlus.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...