Federazione pronta a lasciare Piediluco?

canottaggiomania_centronazionaleFederazione Italiana Canottaggio e Comune di Terni ai ferri corti per Piediluco. Ne parlano, sicuramente più informati di CanottaggioMania, i media locali. A tutta pagina, oggi sul Messaggero di Terni, un articolo di Umberto Giangiuli. Il titolo,  Lo schiaffo di Abbagnale “Lasciamo il Centro”, non lascia indifferenti.  Al centro della questione la ristrutturazione del Centro di Piediluco. 
C’è una richiesta precisa, esplicitata in più lettere dalla Federazione (la prima a gennaio)  a seguito dell’incontro di gennaio, non soddisfatta dal Comune. Il riferimento, nel testo firmato da Abbagnale, va al fatto che “la Federazione aveva  ben definito l’urgenza e la tempistica dei lavori per gli interventi  di risanamento e riqualificazione del Centro di preparazione olimpica che avrebbe dato la possibilità di poter avviare le attività di allenamento della squadra nazionale per la prossima , importante, stagione di preparazione alle Olimpiadi di Rio 2016 . Si prende atto che la convenzione fra Comune e Federazione risulta ampiamente superata , pertanto non si potrà dar seguito all’attuazione del programma di riqualificazione così come indicato nella  conferenza dei servizi del 20 gennaio scorso,  pur avendo predisposto  tutti gli atti per le procedure necessarie“.  Niente lavori d’ammodernamento al Centro? Abbagnale punta il dito contro il Comune che, a stretto giro, risponde con una nota degli assessori Bucari e Giannetti tratta dal portale TerninRete.

“Ebbene siamo ancora una volta pronti a fare la nostra parte sostenendo in maniera consistente il progetto di 350 mila euro, di cui 200 mila a carico del comune di Terni, per i lavori di adeguamento del centro federale. Lavori consistenti che prevedono l’efficientamento energetico, una diversa distribuzione di alcuni spazi interni, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il sistema antincendio.  In base all’accordo quadro a suo tempo siglato spetta alla Federazione sia la fase progettuale che quella attuativa degli interventi. L’iter autorizzativo è stato in effetti avviato dalla Fic ma mancano ancora alcuni passaggi”. Caro Abbagnale, fanno capire in sintesi i politici, inadempiente burocraticamente (verso la Sovrintendenza?), è la Federazione (che tra l’altro dovrebbe versare 150.000 euro), non noi, ed i lavori per tale ragione non sono partiti. Poi toni più concilianti

350.000 euro. Stiamo parlando degli… spiccioli. Già, perché quasi due anni fa (clicca qui), si parlava di una vera pioggia di denaro pronta a cadere su Piediluco per “la sede del Centro, con particolare attenzione a palestra ed uffici. Il rifacimento dei tre pontili. Nuove boe per il campo di regata. Riqualificazione delle tribune e della torre d’arrivo. Abbattimento delle barriere architettoniche, in modo tale da permettere anche a tutti gli atleti del Para-Rowing di potersi allenare o gareggiare a Piediluco”. E oggi si scopre che in otto mesi non si riesce nemmeno ad attivare il miglioramento del sistema anti-incendio… Un milione e duecentomila euro da Governo e Regione, si diceva allora (oggi 150.000 a testa più intervento dei privati, accenna Umbria24) , anche in funzione del rifacimento della carpenteria e della creazione di una foresteria. Parole, parole, parole, parole, parole soltanto parole parole tra noi? 

Naturalmente, in questa partita, non abbiamo esitazione nel prender posizione al fianco della nostra Federazione e del nostro Presidente. Bene la lettera, bene i toni duri ma, permettimelo Giuseppe, perché da un lato alzare (con piena ragione) la voce e dall’altro, invece, decidere che “da lunedì 26 ottobre a domenica 8 novembre, presso il Centro Nazionale di Preparazione Olimpica di Piediluco, si svolgerà il primo raduno della stagione agonistica 2016″?. Altre realtà remiere avrebbero accolto ragazzi e ragazze a braccia aperte, ospitandoli con piacere. Via da Piediluco per il primo raduno: un segnale ancor più forte, con lo Sport che per una volta avrebbe messo la Politica di fronte alle proprie responsabilità o comunque con le spalle finalmente al muro.

Annunci

2 pensieri riguardo “Federazione pronta a lasciare Piediluco?”

  1. Via da Piediluco, un sogno che diventerà realtà per i nostri atleti?
    Caro presidente, portare la nostra squadra via da quel minuscolo “laghetto” potrebbe essere la miglior scelta di questo quadriennio…forza!!

  2. Oggi 20 c.m. qualcuno ha notizie delle convocazioni del ritiro che partirà, o a questo punto dovrebbe partire il 26 c.m.?
    Giovanni Frattini.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...