Dal tumore al rene alla gioia di Aiguebelette. L’anno incredibile di Mario Gyr

canottaggiomania_svizzera_Gyr_MarioDue battaglie, anzi due guerre vinte nel giro di pochi mesi. In primavera si arrende il tumore al rene destro e a settembre, invece, un’ostica concorrenza mondiale nel 4 senza Pesi Leggeri. Trent’anni, ragazzo solare e dai mille interessi. Mario Gyr, cuore rossocrociato di Lucerna, sta costruendo il suo futuro passo dopo passo. Un’Olimpiade alle spalle, quinto posto a Londra 2012 sempre in questa specialità, e una davanti da affrontare con la nuova responsabilità derivata dal recentissimo successo iridato. Laurea in Legge, da lunedì a mercoledì frequenta uno noto studio di avvocati e in tutti gli altri giorni della settimana coltiva l’ambizione sportiva. Ama anche cucinare e andare a pesca “sapessi quanto è bello catturare una trota sul fiume Reuss e poi mangiarla la sera stessa con un bel Chardonnay” E’ anche testimonial della Red Bull e tesserato per il See Club di Lucerna “per il quale, in futuro, vorrei fare qualcosa di importante”. Ma riavvolgiamo il nastro di questa bella chiacchierata.

Continua a leggere Dal tumore al rene alla gioia di Aiguebelette. L’anno incredibile di Mario Gyr