Rio 2016. La Germania raggiunge la Nuova Zelanda. Italia nona

Alle Fotos zu diesem Thema unter www.kosecki.deDiventano 29 le nazioni qualificate per Rio de Janeiro dopo le finali B (e la A del 4 di coppia femminile). La Nuova Zelanda, a quota 8, oggi non qualifica niente e viene raggiunta dalla Germania. Un gradino sotto gli Stati Uniti mentre la Gran Bretagna resta a 6, al pari dell’Australia. Crescono Lituania, Svizzera e Sudafrica, con 4 barche promosse in Brasile come l’Italia che domani ha la possibilità di arrivare a 6 con doppio e otto Senior.  Continua a leggere Rio 2016. La Germania raggiunge la Nuova Zelanda. Italia nona

GRAZIE, RAGAZZI!

canottaggiomania_Aiguebelette_4senzaVent’anni dopo l’ultimo successo in questa specialità. Diciassette dopo l’ultimo trionfo in una barca olimpica Senior. Cadono due tabù in un colpo solo, anzi crollano. I nostri Guerrieri della Luce sono padroni del Mondo nel 4 senza. Giuseppe Vicino, Matteo Lodo, Matteo Castaldo e Marco Di Costanzo raccolgono il testimone  da Carlo Mornati, Raffaello Leonardo, Riccardo Dei Rossi e Valter Molea ed entrano nella storia della Federazione Italiana Canottaggio.  Continua a leggere GRAZIE, RAGAZZI!

Il 4 di coppia non ce la fa. Fallito anche l’obiettivo minimo di Abbagnale e Cattaneo

Il 4 di coppia (foto Perna)
Il 4 di coppia (foto Perna)

Strada sbarrata per il nostro 4 di coppia nell’unica gara cruciale di oggi per la qualificazione a Rio de Janeiro. In attesa delle finali di giornata, con l’Italia impegnata nel 2 senza, 4 senza e doppio Pesi Leggeri, Francesco Fossi, Francesco Cardaioli, Mario Paonessa e Simone Venier si piazzano al quarto posto in finale B. Gara in salita, con Ucraina e Canada a tirarne le fila. Italia terza, ma incapace di fare la differenza sul passo. Troppo alto il numero di colpi, la nostra barca non riesce a prender la giusta velocità per contrastare gli avversari. Molto bene  la Polonia, capace di scalzare ucraini e canadesi e di prender, senza più mollarla, la leadership. Crollano Gibson e compagni mentre la Nuova Zelanda, partita male, rientra in gioco poco prima dei 1500. L’Italia non resta a guardare: la reazione c’è, chiudiamo quarti ma staccati di ben 5 secondi dalle prime tre posizioni. Dietro i polacchi, ecco gli ucraini difendere il secondo posto per soli 5 centesimi dall’attacco dei neozelandesi.  Continua a leggere Il 4 di coppia non ce la fa. Fallito anche l’obiettivo minimo di Abbagnale e Cattaneo