Punta Senior e Coppia PL: avvio rock! Donne e 4 di coppia rimandati

Mornati e Capelli (foto Perna)
Mornati e Capelli (foto Perna)

L’Italia trova subito conferma del possesso di due importanti gemme, 4 senza e doppio Pesi Leggeri maschili, e ne scopre una potenziale terza: il 2 senza Mornati-Capelli. Tre equipaggi con il miglior tempo oggi in batteria. Miani sul velluto, ma per il resto, le altre sei barche impegnate quest’oggi ad Aiguebelette, occorre attendere per capire e formulare una valutazione senza fermarsi di fronte alla prime impressione  A livello olimpico, in sintesi, piazziamo una bandierona in semifinale, altre due ai quarti e tutto il resto, invece, va recuperato. In attesa di vedere domani, i doppi, l’otto maschile e il 4 senza PL. 

Ecco il primo riscontro del valore internazionale del 2 senza di Niccolò Mornati e Vincenzo Capelli. E’ piuttosto elevato. Quattro posti in palio per andare ai quarti di finale, ma quello ci interessa poco. E’ subito esaltante il primo confronto con due equipaggi sicuramente rognosi come Francia e Olanda (quarta a Lucerna). Tre anni dopo Londra 2012, Mornati ritrova Chardin e Mortelette e li batte. Italia sempre leader per tutta la gara, all’arrivo Niccolò e Vincenzo hanno ancora benzina sufficiente per dare l’altolà agli olandesi Steenman e Braas (6 centesimi) e, appunto,  ai vicecampioni olimpici (47 centesimi). Bene così, anche perché il tempo dell’Italia (6:28.41) è il migliore di tutte le batterie.

Il 4 senza ad Aiguebelette: molto buona la prima
Il 4 senza ad Aiguebelette: molto buona la prima

Ottimo stato di salute per la punta maschile. Il 4 senza balza subito in semifinale in maniera autorevole e decisa. Non c’è nessun ghiaccio da rompere, mentalmente Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino sono già preparati da tempo a ciò che li attende. Non si può dire loro stesso in batteria dei loro avversari… Il ritmo impresso  dal capovoga Vicino, contro avversari importanti come Gran Bretagna (detentrice del titolo mondiale anche se profondamente rinnovata a favore dell’otto) e Romania (bronzo a Lucerna), è soffocante. Quattro dolorosissimi secondi inflitti agli inglesi, oltre cinque ai rumeni. Come da copione, anche Canada, Australia e Stati Uniti guadagnano la semifinale ma i canguri soffrono le pene dell’inferno contro l’Olanda.

Ruta e Micheletti non tradiscono (foto Perna)
Ruta e Micheletti non tradiscono (foto Perna)

Anche Andrea Micheletti e Pietro Ruta sono i più veloci della mattinata nel doppio Pesi Leggeri. Gli statunitensi Campbell  Junior e Konieczny danno abbondante filo da torcere, sono vicinissimi ai 1500 (63 centesimi) ma vengono prontamente respinti dai nostri azzurri, formato muro di gomma, tanto che al traguardo il vantaggio dell’Italia è superiore al secondo e mezzo. Bella prestazione di solidità, il cammino del doppio PL inizia nella maniera giusta. Nessuna sorpresa dalle altre parti dato che anche Francia, Sudafrica e Norvegia vincono senza alcun tipo di difficoltà.

Marcello Miani è campione iridato uscente. Non brillante in Coppa del Mondo, subito sul pezzo al Mondiale. Batteria vinta a occhi chiusi contro il polacco Kowalski e l’algerino Boudina, anche loro promossi nei quarti di finale. Miglior tempo di giornata per lo slovacco Hrvat con 7:00.58 ed è molto positiva, sotto il profilo cronometrico, anche la prestazione del neozelandese Ling (7:00.71)

Curiosità e attesa per il ritorno della coppia iridata nel 2013, un anno dopo la finale di Amsterdam, ma Laura Milani ed Elisabetta Sancassani steccano la prima. Nel doppio Pesi Leggeri quattro posti per centrare subito i quarti di finale e le azzurre sono quinte. Troppo presto fuori dai giochi con quasi 4 secondi e mezzo incassati dalle polacche Dorociak e Deresz nei primi 500 metri. Cina e Stati Uniti, ai 1500, sarebbero ancora alla loro portata (circa un secondo e mezzo) ma Laura e Betta, invece che avvicinarsi, si allontanano dalla zona qualificazione. Serve la prova d’appello.

Anche al 4 di coppia non basta la batteria per superare il primo turno. Certo è che il sorteggio mette di fronte Simone Venier, Mario Paonessa, Francesco Cardaioli e Francesco Fossi ad altri cinque equipaggi di notevole spessore. Gli azzurri non sono certamente brillanti in avvio e poi rinunciano alla chiusura. Sesti per metà gara, è anche impressionante l’equilibrio regnante tra Ucraina, Australia e Polonia racchiuse in tre centesimi! Italia a due secondi, ma quando cominciamo a farci largo, a spese di Russia ed Estonia, le distanze dal secondo posto (ai 1500 la Polonia) aumentano. Poi giochi fatti, con australiani e polacchi promossi al turno successivo e l’Ucraina, campione del mondo ad Amsterdam,  momentaneamente in Purgatorio assieme a Italia, estoni e russi.

Perdono troppo terreno, nei primi 500 metri (3.58 dalla Polonia e 3.24 dall’Olanda), Sara Bertolasi e Alessandra Patelli. Un solo posto a disposizione, oggi, per entrare in semifinale nel 2 senza femminile: lo ottiene l’Olanda, per soli 6 centesimi, respingendo così il tambureggiante attacco della Romania. Azzurre quarte, dietro anche alle polacche.

Compiti proibitivi per Luca Rambaldi e Gaia Palma. Il croato Martin e il finlandese Ven vantano esperienza superiore rispetto a Rambo nel singolo e ora, domani, sarà determinante battere il tedesco Hartig, già vicecampione mondiale in questa specialità tra i PL, per non salutare troppo presto il Mondiale. Disco rosso anche per Gaia, alle prese oggi con le “bizze” della Thornycrofte (Zimbabwe) partita a razzo e poi risucchiata dalla lituana Saltyte e dalla canadese Zeeman.  Ai recuperi anche Giulia Pollini, terza nel singolo Pesi Leggeri dove a passare è solo la quotatissima brasiliana Beltrame.

Annunci

2 pensieri riguardo “Punta Senior e Coppia PL: avvio rock! Donne e 4 di coppia rimandati”

  1. Neanche con l’inedita barca a 3 remi le azzurre del due senza vanno??
    Vedi la foto di Perna!!
    Scusate lo spirito,ma come diceva un famoso comico: NON CI RESTA CHE RIDERE!!!
    O forse PIANGERE??

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...