Cracknell, siete 2 eroi!

canottaggiomania_Cracknell_figlio
I Cracknell assieme a nonno e nipote salvati dalle onde del mare (fonte Mirror)

Canottaggio ed eroi. Un connubio sempre più inscindibile e l’ennesima testimonianza arriva da Croyde Bay, meta gradita a molti surfisti. E’ il posto in cui James Cracknell e suo figlio Croyde si recano per assaggiare l’onda. E’ il luogo in cui notano una famiglia in grave difficoltà. L’acqua agitata, infatti, si sta portando via  Emerson Fairclough, 7 anni e il nonno Jim Greatorex, 67. Lo racconta il Mirror. Tocca al bicampione olimpico, oro a Sidney 2000 e Atene 2004 nel 4 senza, assieme all’undicenne fanciullo lanciarsi in soccorso.
E’ soprattutto il piccolo Croyde a dare l’allarme, ad accorgersi del pericolo ed a sollecitare il padre. Il piccolo Emerson grida. “Sono troppo giovane per morire”. I Cracknell lo tranquillizzano, riportandolo a riva assieme alla mamma e al nonno con l’aiuto della tavola da surf di Croyde. “Porca miseria, è il vogatore” afferma l’anziano Jim, gettatosi precedentemente in acqua, invano, per tirar fuori il nipote.  Orgogliosa, sia come mamma che come moglie, la signora Beverley Turner Cracknell. “Mio marito un forte e bravo nuotatore,  mio figlio estremamente coraggioso”. 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...