Italia due volte d’oro a Rio de Janeiro. Junior tostissimi

Fiume, Cattaneo e, in basso, Gentili. CAMPIONI DEL MONDO JUNIOR
Fiume, Cattaneo e, in basso, Gentili. CAMPIONI DEL MONDO JUNIOR

Singolo e doppio d’oro. Due ragazzi cremonesi della Bissolati, Giacomo Gentili e Andrea Cattaneo, ed uno monopolitano: Emanuele Fiume. Due successi pesantissimi a Rio de Janeiro consentono all’Italia di rientrare tra le primissime forze mondiali della categoria Junior. Dal quarto posto, dietro Germania, Romania e Cina, di Amburgo 2014 al secondo di oggi: scalzati rumeni e cinesi, davanti a noi solo gli immensi tedeschi che di ori ne conquistano ben cinque. Cinque, come il numero delle medaglie azzurre, perché oggi festeggiamo anche gli argenti di uno splendido otto femminile e del 4 con maschile assieme al bronzo del doppio femminile. Otto ragazzi e undici ragazze lasciano il Brasile con la medaglia al collo. E potevano esser di più, certamente, visto che otto maschile e 4 senza femminile, vincitori della loro batteria, vanno incontro a un epilogo amaro: un quarto e un quinto posto. 
Le gare. Gentili cuoce a fuoco lento il tedesco Runge lasciandolo sfogare nei primi 1000 metri, superandolo poco dopo metà gara e poi demolendolo negli ultimi 500. Tre secondi costituiscono un margine molto ampio. Prodotto del College Remiero Giovanile, si fa apprezzare anche per la sua ambizione.  “Ora mi impegnerò ancora di più perché mi piacerebbe provare a entrare già dal prossimo anno nella squadra olimpica”. Tra Cattaneo-Fiume e i tedeschi non c’è assolutamente partita. Thun e Junge fanno la figura delle tartarughe  per oltre tre quarti del percorso: 4 secondi ai 1000 sono un’eternità, 4 e mezzo ai 1500 roba da cilicio. Fortuna  (per la Germania, naturalmente) che Andrea ed Emanuele, alla fine, si accontentano di gestire e il vantaggio si dimezza ma senza correr alcun rischio.

Meravigliosa prova dell’otto femminile. Chissà cosa avranno pensato Millo, Ravoni, Braglia, Mondelli,Faravelli, Merlini, Destefani, Maule (tim. Mariani) ai 1500. Quinte, ma in piena lotta per il podio. Serrate eccezionale, tutto cuore: nove teste in barca con un obiettivo da raggiungere. Stati Uniti, Romania e Australia vengono risucchiate da un’emozionante e allo stesso tempo quadrata Italia, seconda solo alle tedesche.
Il 4 con (Favili, Benetti, Peretti, Pietra Caprina, tim. Tassia) paga una partenza lenta ma poi ha la forza di ribaltare la Turchia e di piazzarsi così alle spalle di una tonicissima Germania.

Germania e Romania un palmo sopra, d’accordo, ma Valentina Iseppi e Allegra Francalacci hanno carattere da vender in quantità industriale. Lotta di muscoli e nervi con le inglesi e missione bronzo compiuta con un secondo e sette decimi di vantaggio sulle dirette avversarie. L’otto (Cardella, Londi, Panizza, Casaccia Gibelli, Calabrese, Cascone, Balboni, Capuano, tim. Mancusi Lotti) può rimproverarsi ben poco data la caparbietà messa in mostra per cercare di coronare il proprio sogno. L’Olanda è un treno, è l’equipaggio che risparmia le sue migliori forze nel momento giusto leggendo nel migliore dei modi una gara equilibratissima. Restar giù dal podio, 37 centesimi dal bronzo (Germania) e 76 dall’argento (USA), è una delusione che non si può certamente nascondere. Può, per questi ragazzi, esser anche un buon punto di ripartenza. Qualcosa che magari capiranno a mente fredda. Un discorso simile, a livello di aspettative non corrisposte dal risultato, si può fare anche per il 4 senza femminile di Schettino, Bartalesi, Guerra e Caverni. Prime in batteria, finiscono quinte e con un distacco molto significativo (quasi 5 secondi) dal terzo gradino del podio occupato dalla Nuova Zelanda. Sesto posto, infine, per la grintosa Asia Maregotto e per il 4 di coppia maschile (Amalfitano, Cziraki,  Jansen,  Soares).

Junior tostissimi: per un verso o per l’altro, indipendentemente dal risultato.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...