Italia “coupetera”

Cinque su sei. Dal 2010 al 2015 la Coupé de la Jeunesse resta quasi sempre in mano all’Italia. Prima Fabrizio Ravasi, ora Luciano Magistri. Ecco il delegato italiano alzare il trofeo e festeggiare assieme soprattutto all’otto maschile il successo internazionale giovanile. Una bella tradizione confermata anche a Szeged grazie ai buonissimi risultati raggiunti dai 40 canottieri azzurri ben preparati da un gruppo affiatato di allenatori societari coordinato in Ungheria dal fiorentino Gigi De Lucia.

Sedici medaglie, con abitudine all’oro certificata da ben 10 successi. Nella bacheca dell’Italia anche 5 argenti e un bronzo. Solo la Gran Bretagna resta al passo dei tredici equipaggi azzurri. 228 punti per i vincitori, 212 per i diretti inseguitori britannici. Ungheria terza ma attaccatissima a quota 137. Da notare, in particolare, la duplice affermazione dell otto maschile, del 4 con maschile e del due senza femminile.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...