Romano, Giacomo e la spada nella roccia. Compiti duri per le Donne

Il doppio Gentili-Battisti (foto Perna)
Il doppio Gentili-Battisti (foto Perna)

Dal 2 senza Mornati-Capelli al doppio Gentili-Battisti. Ecco la seconda, importante e positiva, verifica per l’Italia ad Aiguebelette. E’ ancora una giornata abbastanza interlocutoria ma desideriamo coglierne subito gli aspetti positivi. Se Niccolò e Vincenzo qualificano la barca ai quarti con il miglior tempo di tutte le batterie, Giacomo e Romano danno subito dimostrazione di buona concretezza e ottimo affiatamento. Coppia nata dall’emergenza scaturita dall’infortunio di Paolo Perino, coppia aggressiva al punto giusto. Sempre avanti rispetto a Gran Bretagna e Ungheria, prova totalmente priva di sbavature. Giacomo e Romano: undici anni di differenza, nella giungla di Aiguebelette mi ricordano Mago Merlino e il giovane Semola in “La Spada nella Roccia”. E se il buongiorno si vede dal mattino… Continua a leggere Romano, Giacomo e la spada nella roccia. Compiti duri per le Donne

Punta Senior e Coppia PL: avvio rock! Donne e 4 di coppia rimandati

Mornati e Capelli (foto Perna)
Mornati e Capelli (foto Perna)

L’Italia trova subito conferma del possesso di due importanti gemme, 4 senza e doppio Pesi Leggeri maschili, e ne scopre una potenziale terza: il 2 senza Mornati-Capelli. Tre equipaggi con il miglior tempo oggi in batteria. Miani sul velluto, ma per il resto, le altre sei barche impegnate quest’oggi ad Aiguebelette, occorre attendere per capire e formulare una valutazione senza fermarsi di fronte alla prime impressione  A livello olimpico, in sintesi, piazziamo una bandierona in semifinale, altre due ai quarti e tutto il resto, invece, va recuperato. In attesa di vedere domani, i doppi, l’otto maschile e il 4 senza PL.  Continua a leggere Punta Senior e Coppia PL: avvio rock! Donne e 4 di coppia rimandati

Aiguebelette 18 anni prima. Il trionfo del 4 di coppia

Foto Archivio FIC
Foto Archivio FIC

Alla vigilia di un Mondiale, è preferibile il silenzio. Tutto questo perché in vista delle Olimpiadi, da un certo punto di vista, Aiguebelette assomiglia a una consultazione elettorale. Quanti “seggi” otterremo per Rio de Janeiro?  Scherzi a parte, non ritengo di dover aggiungere altro a quanto scritto sinora. Preferisco, invece, sia un nostro grande Campione a scrivere per CanottaggioMania a poche ora dal via alla settimana cruciale di questo quadriennio. Rossano Galtarossa. Tra i suoi innumerevoli successi, c’è proprio il titolo mondiale vinto nel 1997 ad Aiguebelette nel 4 di coppia assieme ad Alessandro Corona, Agostino Abbagnale e Giovanni Calabrese. Tre secondi e quattro decimi sulla Germania, quasi quattro sull’Ucraina. Una vittoria straordinaria, conseguita nel primo anno del secondo quadriennio della gestione La Mura.  Settembre 1997, pensate un po’… Il nostro iridato Junior Giacomo Gentili, da una settimana compagno di barca in doppio di Romano Battisti, aveva 2 mesi!  Speriamo che questo racconto vincente, a cura del vogatore padovano oggi consigliere federale, aggiunga ulteriore carica e motivazione ad azzurri e azzurre impegnati in Francia. Buon Mondiale a tutti.  Continua a leggere Aiguebelette 18 anni prima. Il trionfo del 4 di coppia

Para-Rowing: sfida Australia-Gran Bretagna per il medagliere. Italia pronta

Il 4 con azzurro a Varese (foto Claudio Cecchin)
Il 4 con azzurro a Varese (foto Claudio Cecchin)

Otto posti in tutte e quattro le specialità paralimpiche. I due singoli maschile e femminile, il doppio e il quattro con misti. Italia del caposettore Dario Naccari in linea con la possibilità di staccare almeno metà dei pass a disposizione. Zero qualificazioni a Bled 2011, due a Belgrado 2012 nell’ultima regata paralimpica prima di Londra.  Continua a leggere Para-Rowing: sfida Australia-Gran Bretagna per il medagliere. Italia pronta

4 senza azzurro alla pari con i migliori. Cattaneo promuove l’otto a pieni voti

L'otto
L’otto azzurro verso Aiguebelette

Di Franco Cattaneo, storicamente, mi fido e la sua recentissima previsione, con cui apro la riflessione sul settore Punta Senior, è fonte di grande speranza. “Anche l’otto ci può regalare soddisfazioni. Abbiamo un equipaggio che ritengo tra i migliori degli ultimi 20 anni” riporta Enrico Capello su Tuttosport dopo la presentazione ufficiale di ieri al Bioparco Zoom. Più cauto, Giuseppe Abbagnale, su Latina Oggi. “Un sogno, ma secondo me realizzabile, sarebbe dieci (barche qualificate alle Olimpiadi n.d.r.). Questo vorrebbe dire che, dopo tanti anni, anche l’otto, l’ammiraglia del remo, tornerebbe alle Olimpiadi. Non sarà impresa facile. Intanto perché bisognerà andare in finale ai mondiali e poi arrivare tra i primi cinque, ma noi ci proveremo”.
Continua a leggere 4 senza azzurro alla pari con i migliori. Cattaneo promuove l’otto a pieni voti

Due senza GBR e otto USA “fuori concorso”. Azzurre donne, siate colonne!

Il doppio leggero Milani-Sancassani
Il doppio leggero Milani-Sancassani

Italia presente in 4 delle 6 specialità olimpiche, mancano 4 di coppia e otto, con l’obiettivo di centrare almeno 3 pass. C’è il ritorno di Laura Milani e nel doppio Pesi Leggeri tornerà a dividere le abituali fatiche assieme a Elisabetta Sancassani. Campionessa europee dal 2012 al 2014, mondiali a Chungju 2013 e finaliste ad Amsterdam 2014. Un anno senza vederle assieme, oggi sembra azzardato pronunciarsi in merito al loro destino. Quel che fu il traguardo minimo in Olanda, la finale appunto, può diventare un bel trampolino ad Aiguebelette in vista di Rio de Janeiro. 26 nazioni da affrontare. La più ostica è la Nuova Zelanda. Mackenzie ed Edward, campionesse mondiali e padrone pure a Lucerna. Occhio al Sudafrica, nazione in costante crescita: MC Cann e Grobler, dal “cartone” (quarte) olandese all’argento conquistato un mese e mezzo fa. Canada (argento iridato) conferma Jennerich e Obee, la Cina cambia prodiere: ora è Chen al fianco di Pan. Stati Uniti, Gran Bretagna, Australia e Germania riscontrano segnali di crescita.  Continua a leggere Due senza GBR e otto USA “fuori concorso”. Azzurre donne, siate colonne!

Croazia contro se stessa nel doppio. Quanto vale il nostro 4 di coppia? Synek gambero (per ora)

Il 4 di coppia azzurro verso Aiguebelette
Il 4 di coppia azzurro verso Aiguebelette

Romano Battisti sulla strada di Liz Taylor: sette mariti per lei (ma in 46 anni, tra il 1950 e il 1996), mentre per il nostro vicecampione olimpico c’è il terzo partner diverso in questa stagione. Affronterà il Mondiale di Aiguebelette assieme al diciottenne Giacomo Gentili, iridato Junior, dopo aver iniziato la sua terza stagione in questa specialità assieme Francesco Fossi (un argento e un bronzo negli ultimi due Mondiali) e condiviso larga parte del raduno con Paolo Perino, vittima di un infortunio al ginocchio e designato ora come nuova riserva. Via, iniziamo da qui il percorso delle specialità di Coppia Senior. 
Continua a leggere Croazia contro se stessa nel doppio. Quanto vale il nostro 4 di coppia? Synek gambero (per ora)

“WOW effect”. GB Rowing ringrazia Varese

foto di Roberto Genuardi
foto di Roberto Genuardi

Fare meglio sarà certamente difficile. Si parte da qui. 13 barche qualificate a Londra 2012, 9 di loro medagliate, 4 vincitrici del titolo olimpico. Immagino, però, che la britannica presunzione di onnipotenza andrà sicuramente oltre questi numeri. Un’eredita tanto prestigiosa quanto pesante del precedente quadriennio  con la grandissima festa dell’Olimpiade casalinga e la soddisfazione, alle Paralimpiadi, per l’affermazione del 4 con. Non di A metà del nuovo viaggio, ad Amsterdam, il ruolino di marcia dice sostanzialmente che la storia può, non in tutta ma in larga parte, ripetersi. Tre ori nel 2 senza femminile, 4 senza maschile e otto maschile. Due argenti nel 2 senza e nel 4 di coppia maschile. Un bronzo nel 4 senza Pesi Leggeri maschile. Vedremo che cosa accadrà ad Aiguebelette dove saranno al via imbarcazioni inglesi in tutte e 14 le specialità olimpiche, in 7 specialità non olimpiche e in tutte e 4 le specialità paralimpiche.  Continua a leggere “WOW effect”. GB Rowing ringrazia Varese

Il 4 senza PL incoronerà la NZL? Il “conto aperto” di Ruta e Micheletti

Micheletti e Ruta, terzo Mondiale assieme
Micheletti e Ruta, terzo Mondiale assieme

Aiguebelette si avvicina ed anche CanottaggioMania desidera proiettare i suoi lettori, sempre di più, verso questo Mondiale.  Giorno per giorno, a piccoli bocconi, iniziando dall’analisi delle sfide dei Pesi Leggeri. E’ un settore di alti e bassi per l’Italia, decisamente di più gli “alti” per il doppio rispetto al 4 senza ma proprio in questa specialità possiamo prender volentieri atto di un cambio di passo avvenuto tra Varese e Lucerna. Prima una finale sfiorata per pochi centesimi, poi una finale raggiunta con caparbietà e affrontata con coraggio e buona dose di intraprendenza. Buon quinto posto.  Continua a leggere Il 4 senza PL incoronerà la NZL? Il “conto aperto” di Ruta e Micheletti

Verso la prova del 9

 Lasciatemi fare una precisazione. Mai Giuseppe La Mura ha affermato direttamente di voler qualificare 9-11 barche per Rio de Janeiro, nemmeno nel documento programmatico post Amsterdam presentato davanti al Consiglio Federale. Ha, invece, messo nero su bianco in merito alla possibilità di rendere “competitivi (cioè che possono lottare) per la qualificazione tre o quattro equipaggi femminili, i due equipaggi PL, quattro o cinque equipaggi maschili Senior”. Differenza probabilmente sottile, oscillante sul filo della buona o cattiva interpretazione, ma mi sembra corretto scriverlo oggi, a seguito dell’articolo dello scorso 17 giugno (clicca qui).   Continua a leggere Verso la prova del 9