Quando a salire sul podio ti aiuta il Cuore

L'otto Junior a Brive La Gaillarde
L’otto Junior a Brive La Gaillarde

Domenica sera, nel riguardare la finale del 4 senza e nel metter bene a fuoco il serrate della barca azzurra, la mia testa è immediatamente andata a quanto accaduto sei anni fa. La colpa, perché mi sono accorto che sono appunto già passati oltre 2000 giorni (così da 25 sono schizzato a 31…), o il merito, perché certamente è un ricordo felice, è dei nostri vogatori. Oggi giovani, allora davvero giovanissimi. Brive La Gaillarde 2009. Mondiale Junior. In quegli ultimi metri del 4 senza ho rivisto, come in un flashback, le ultime palate della giovanissima Ammiraglia. Anche allora il capovoga era Peppe Vicino mentre al settimo carrello schieravamo Marco Di Costanzo. Li cito tutti i protagonisti di quel bronzo: Francesco Schisano, Marco Di Costanzo, Alessandro Addabbo,  Marco Andreucci, Luca Parlato, Vincenzo Abbagnale, Roberto Bianco (il Capitano della Nazionale Junior) e Giuseppe Vicino. Timoniere Enrico D’Aniello, di 13 anni e mezzo ma che a Brive ben si atteggiava dimostrando ottime qualità nel rapportarsi con gli otto compagni d’avventura. Ad allenarli Lello Polzella, in perfetta sintonia. 
Dopo il successo in batteria, l’ambiente era davvero su di giri  C’erano importanti aspettative, si voleva centrare il bersaglio grosso in finale e si era ben consapevoli che i conti, con Germania, Gran Bretagna e Stati Uniti, si sarebbero comunque dovuti fare.

Pronti, via e ci attestiamo alle spalle dei tedeschi, ma poco prima dei mille subiamo il sorpasso degli inglesi. Finale convulso con una doppia lotta: per il titolo mondiale (GER-GBR) e per il bronzo (ITA-USA). Giornata caldissima, con un bilancio certamente non soddisfacente sino alla finale dell’otto maschile: solo una medaglia (bronzo) centrata con grande abilità dal 4 con di Peppe Minichini, Marco Alberti, Edoardo Gattai e Vincenzo Serpico (tim. Pietro Vitucci) e due quarti posti, uno dei quali amarissimo perché Francesco Cardaioli e Alin Zaharia arrivano a 30 centesimi dal bronzo e 55 dall’argento.

Gli americani sembrano poter finalizzare la lunga rimonta. In ritardo due secondi dagli azzurri ai 1500, si avvicinano sempre di più sino a superarli a circa 150 metri dal traguardo. Così domenica scorsa faceva la Romania, approfittando del grandissimo dispendio di energie da parte di Vicino, Di Costanzo e dei due Matteo: Lodo e Castaldo. A Brive, per la prima volta, ho potuto vedere come si conquistano le medaglie con il Cuore ed a Lucerna ne ho avuto una diretta conferma.

Selfie del 4 senza sul podio di Lucerna
Selfie del 4 senza sul podio di Lucerna

Proprio a quel punto, quando sai di lottare tra il Paradiso e l’Inferno  ma, sfiancato, senti ogni parte del tuo corpo iniziare a prender fuoco, ecco venir fuori la fame di successi, l’affiatamento e l’unità di intenti. Qualcosa che non tutti hanno la fortuna di avere… Qualcosa che ho riconosciuto sei anni fa a Peppe, ai due Marco (Di Costanzo e Andreucci), Enzo, Ale, Luca, al Capitano Roberto, a Francesco ed Enrico, eccezionali nel riuscire, esausti, comunque a prender la rincorsa per  buttar giù dal podio, per 12 centesimi, gli americani e che, appunto, ho rivisto nei 44, poi diventati 45 e infine 46 colpi dell’incredibile serrate del 4 senza decapita-Romania.

Avevo portato la valigia al campo ma di buon grado accettai la richiesta di Josy di lasciargli il posto in macchina con Enrico Gandola, Sergio Morana ed Antonio Alfine per ritornare subito in Italia e seguire gli allenamenti di Senior e PL. La gioia di quelle ore post Mondiale resta, davvero, un momento indimenticabile della mia esperienza federale e sono contento che alcuni di quei ragazzi possano proseguire il loro percorso, anzi il loro sogno, con la Nazionale sulla strada che porta alle Olimpiadi di Rio de Janeiro

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”. Eleanor Roosevelt

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...