Festival dei Giovani ecocompatibile (grazie a Candia) ma tagliato (dalla FIC)

canottaggiomania_Festival_Giovani_CandiaCandia è pronta per accogliere il Festival dei Giovani. La carica dei 1487 per 122 società. Di strada, la “creatura” del presidente onorario Gian Antonio Romanini ne ha fatta dal 1990 quando a Torre Lago Puccini si ritrovarono i primi 196 partecipanti. Dando uno sguardo ai numeri delle ultime edizioni, prendiamo atto che dal 2009 il più grande e importante evento giovanile cresceva regolarmente: dai 1169 di Corgeno 2008 ai 1559 di Corgeno 2014  passando per i 1228 di Varese 2009, i 1295 di Piediluco 2010, i 1349 di Ravenna 2011, 1486 di Corgeno 2012, i 1492 di Ravenna 2013. E’ la prima frenata nella crescita di adesione dei giovani a questa kermesse dopo sei anni. Speriamo sia un fatto passeggero e non, invece, scaturito dalla decisione della Federazione di tagliare, in pratica, un terzo della manifestazione. 

Da un lato,  grazie al nuovo sponsor Suzuki recentemente presentato da Giuseppe Abbagnale, crescono i premi per le Società. La prima classificata, infatti, avrà in regalo un motore ed è un segnale di importante attenzione per chi opera con i vivai. Ma dall’altro, ahimè, non si può non osservare, in maniera perplessa e con contrarietà, la decisione di ridurne la durata. Esattamente 300 gare nel 2014 nell’ambito di due giornate e mezza di grande divertimento e di confronti in acqua per i nostri giovanissimi vogatori. Nel 2015 il programma è ridotto a tutto il sabato e metà domenica, eccezion fatta per l’apertura riservata domani pomeriggio alle rappresentative regionali assieme alla cerimonia d’apertura.

La decisione del Consiglio Federale è riconducibile “al fine di alleggerire la sequenza gare consentendo alle Società partecipanti di ottimizzare le proprie risorse”. Risparmi per tutti, per le Società e anche per le casse della nostra FIC, ma in viale Tiziano qualcuno forse pensa che per Dirigenti e Tecnici societari la sequenza-gare costituisca un peso quando buona parte delle Società raggiunge la sede di gara già nei giorni antecedenti il Festival per cementare lo spirito di aggregazione tra i propri atleti? D’accordo, è noto a tutti che non viviamo un momento  “florido” e tutti quanti prestiamo attenzione al singolo euro ma, in presenza di questa difficoltà, eliminare una giornata al Festival dei Giovani è come se in presenza di un dolore al piede il medico consigliasse al paziente di tagliarselo anziché curarlo. La peggior soluzione possibile, ricollegabile a una politica di indifferenza allo sviluppo dell’attività di base. E’ la degna prosecuzione della strada imboccata con la cancellazione della fase nazionale degli Studenteschi.

Per il resto, complimenti alla ASD 2010 Canottieri Candia per il grande impegno profuso. Il Parco Naturale del Lago di Candia accoglierà non solo le sfide in acqua ma anche serate enogastronomiche, musicali, culturali, mostre, spettacoli per grandi e piccini. Sipario alzato per  la nuova ed innovativa imbarcazione a propulsione totalmente elettrica , in grado di supportare una regata di canottaggio olimpico, che il Comitato Organizzatore ha progettato e costruito per quest’appuntamento. Un Festival ecocompatibile, ridotto dalla FIC.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...