Anche il Para-Rowing è da pollice in su

canottaggiomania_ParaRowing_4conDopo il velo pietoso steso per la vicenda degli Studenteschi, torniamo a occuparci dei fatti agonistici. Questo lungo week end di confronti internazionali a Gavirate, sotto la regia di una collaudatissima ed affidabile macchina organizzativa, vede crescere la squadra del Para-Rowing. Al di là dei risultati, ben dodici medaglie tra le sfide in acqua dei fisici e le prove al remoergometro degli intellettivi, mi fa piacere evidenziare il buon lavoro del tecnico Dario Naccari. Persona arrivata alla guida del settore senza un particolare bagaglio d’esperienza alle spalle, ma pronta a mettersi a disposizione con la giusta dose d’umiltà. “Io da questi ragazzi ho solo da imparare”. 
Critiche CanottaggioMania non gliene ha mai risparmiato ma va detto che in questi due anni e mezzo l’impegno nell’allargare la base, anche attraverso progetti mirati come ad esempio il Laboratorio ParaRowing per gli intellettivi, stanno dando frutti con anche la spinta giusta da parte di Giuseppe Abbagnale, e del suo Consiglio Federale (Rossano Galtarossa in particolare).

Il 4 con, bentornata a Paola Protopapa con Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino , Luca Lunghi e “Peppiniello” Di Capua, si conferma ad alti livelli pur se la Gran Bretagna resta equipaggio di valore superiore.  Il nuovo doppio, quello formato dall’esperto Daniele Stefanoni (medagliato nel singolo TA) e Romina Modena, sa di avere ancora molto da migliorare ma si muove con convinzione nei propri mezzi. Per i singolisti, invece, Fabrizio Caselli è sempre più carta pesante del nostro mazzo, con Eleonora De Paolis proiettata verso l’obiettivo della qualificazione paralimpica.

Oggi, tra gli intellettivi, Matteo Brunengo, Serena Menichelli, Elisabetta Tieghi, Francesco Borsani e al timone Leonardo Macchi cedono solo all’invincibile Hong Kong.

Citazione di merito per Francesco Di Donato, conosciuto circa 4 anni fa durante i Global Games di Cogoleto. Un evento “dietro casa”, per me, vista la vicinanza da Genoa. Due argenti per l’allievo dello Squalo, alias Peppe Del Gaudio. Che forza, che cuore!

Applausi per Paola Grizzetti, sempre più protagonista in campo internazionale con Israele oltre che punto di riferimento anche per altre nazioni grazie al suo importante ruolo in FISA.

Foto Cecchin

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...