Lodo-Vicino dirompenti, Miani e Pollini mandano segnali

canottaggiomania_Lodo_VicinoRisultati abbastanza clamorosi o comunque, almeno in parte, inaspettati. Si, questa “ouverture” della seconda Trio 2016 ci lascia abbastanza a bocca a parte. Non abbiamo sottomano il bollettino di eventuali infortunati o sofferenti, gentilmente messo a disposizione dalla Federazione nelle precedenti gare, ma sappiamo, per esempio, che per i Pesi Leggeri è un week end sicuramente molto delicato in quanto impegnati in “7 percorsi 7” in peso gara per volere del DT Giuseppe La Mura. Nel giorno dell’inaugurazione di Expo, in cui in tutta Italia e nel Mondo si parla di cibo, oltre che difficile non deve esser neppur troppo piacevole…

Marcello ad Amsterdam dopo il successo ai Mondiali
Marcello ad Amsterdam dopo il successo ai Mondiali

Pesi Leggeri – “Formichina, formichina, dove corri così in fretta? Porto un poco di farina alla povera casetta”. Mi perdonerà Marcello Miani se prendo in prestito questa filastrocca per inquadrare questo successo e, soprattutto, la crescita evidenziata. “Atleta di interesse nazionale” per questa Trio, quindi fuori dal Gruppo Olimpico, Marcello lancia un bel segnale con la farina, i quasi 4 secondi, rifilati oggi nel singolo al sempre ottimo Pietro Ruta, da due anni punto di riferimento di tutto il settore di coppia. Terzo Federico Gherzi, soltanto settimo ed ottavo Elia Luini e Andrea Micheletti. Nel 2 senza, invece, sono Goretti e Oppo a spiccare il volo. Il verdetto dirà quasi 10 secondi di vantaggio su Dell’Aquila e Tedesco. I migliori del Memorial, Tuccinardi e Gravina, sono solo sesti.

Punta Senior – Campioni mondiali Under 23 in questa specialità, Lodo e Vicino mettono il turbo nel 2 senza. Tra loro ed i titolari degli ultimi due Mondiali, Castaldo e Di Costanzo, oggi  un abisso: quasi 10 secondi. Andrebbe, per la verità, anche capito che razza di tempo e di campo di gara ci fossero oggi perché, stando ai tempi, ai 1500 tra queste due barche c’erano 80 centesimi…

Coppia SeniorFrancesco Cardaioli si conferma padrone della specialità del singolo. Serio, affidabile, quasi un’assicurazione sulla vita. A dargli fastidio, questa volta, non c’è solo Francesco Fossi. Ecco un irriverente Paolo Perino, pronto almeno a inserirsi tra i due. Alla fine la lotta per l’argento premia il vicecampione mondiale (nel doppio) per 27 centesimi. Tre atleti in tre secondi, più indietro tutti gli altri a cominciare da Romano Battisti, quarto a sei secondi dal Carda.

canottaggiomania_Pollini_GiuliaDonne – E’ il giorno di Giulia Pollini. Che performance nel singolo dove è soltanto terza, a quasi 7 secondi, Betta Sancassani: tra le due, a due secondi e sette decimi dall’atleta di Cernobbio, la giovane e tosta Federica Cesarini. Non c’è, nemmeno questa volta, Laura Milani. Iniziamo a preoccuparci. La bontà della scuola femminile di Gavirate si tocca con mano anche nel 2 senza. Broggini e Calabrese, le migliori azzurre al D’Aloja, liquidano le più esperte Patelli e Arcangiolini con tre secondi di margine. Infine, quello del singolo femminile è il solito cartone animato: Sara Magnaghi nei panni di Beep Beep Road Runner, e Laura Schiavone (seconda a 16 secondi) e Sara Bertolasi (terza a 22) formato  Vilcoyote.

Nel pomeriggio la seconda gara che forse, per ragioni tecniche (carica-batterie del PC dimenticato sopra la scrivania della redazione… grrr), commenteremo in ritardo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...