“Canottaggio italiano senza meritocrazia”. Il sofferto ritiro di Max Rocchi

canottaggiomania_rocchi_massimilianoIn principio, il ritiro di Daniele Danesin. “Non credo nel sistema e nel progetto FIC”. Ieri lo sfogo di Armando Dell’Aquila. Oggi la lettera di un giovane vogatore romano (23 anni), medagliato Junior nel 2010 e campione mondiale Under 23 nel 2013,  Massimiliano Rocchi  che con Danesin, purtroppo, ha in comune la decisione di appendere i remi del chiodo e che di Dell’Aquila condivide il pensiero. Sono situazioni diverse, chiaramente, ma tutte quante sono accomunate dalla necessità di una seria riflessione da chi ha, realmente, a cuore le sorti del Canottaggio. 

Conosco Massimiliano da 5 anni e dopo aver ricevuto questa sua e-mail sono andato a rileggermi questa sua intervista.  “Il canottaggio è dentro di me: è così, non posso fermarmi altrimenti sto male e perdo punti di riferimento importanti”. Massimiliano, purtroppo, si è fermato e, al di là della pacatezza con cui in queste righe ha espresso concetti molto forti, immagino stia soffrendo molto. A lui va la mia solidarietà e l’invito a inseguire nuove vittorie, anche se in altri campi della vita, con il carattere e la grande voglia con cui, da capovoga, ha fatto onore alla nostra Nazionale

“Caro Marco,

Max Rocchi ai Mondiali Under 23 di Linz
Max Rocchi ai Mondiali Under 23 di Linz

ti scrivo per raccontarti quello che probabilmente stanno anche provando molti canottieri. La mia può esser anche la storia di altri. Inizialmente non avrei voluto esternare questo mio pensiero ma non trovo giusto che il malessere espresso ieri da Armando Dell’Aquila possa esser interpretato come una solitaria pietra lanciata nello stagno. Mi sento di sottoscrivere quanto egli sostiene in merito all’assenza di considerazione nei confronti di parte dei presunti 75 atleti fuori dal Gruppo Olimpico ma comunque all’interno dell’area di interesse Nazionale.

Monitorati costantemente? Mai abbandonati? Non mi sembra proprio, anzi… Io, onestamente, pensavo che la trasparenza avrebbe sempre contraddistinto questa gestione federale. Oggi, però, ho completamente perso fiducia in un sistema che, anziché aiutarmi a trovarmi nuovi stimoli, mi ha fatto completamente perdere la voglia.

Non mi sono mai sentito “arrivato”, nemmeno dopo aver vinto uno splendido Mondiale Under 23 nel 2013.  Penso di aver provato sempre a guadagnarmi il posto in barca, allenandomi sempre con grande determinazione e forza di volontà nel cercare di superare i miei limiti in ogni gara.

Non ho però avuto la chance che ritenevo di poter meritare. Mi sono sentito anche io messo in disparte, alla luce di determinate scelte federali che, non trovando riscontro per esempio nei test, mi hanno fatto comprendere l’importanza che ha un atleta in forza a un società con un fortissimo peso politico o una tutela che io, invece, mai ho cercato o invocato.
Io ce l’ho messa tutta ma alla fine mi sono dovuto, giocoforza, arrendere. Adesso cercherò il successo, altre medaglie d’oro, in altri contesti.

I miei remi ora sono al chiodo a far compagnia, purtroppo, alla Meritocrazia che un tempo pensavo fosse un valore di questa Federazione e oggi, invece, così non mi sembra più”.

Massimiliano Rocchi

 

Annunci

1 commento su ““Canottaggio italiano senza meritocrazia”. Il sofferto ritiro di Max Rocchi”

  1. L’ammiraglia FIC comincia a fare acqua… Bene sarebbe che, l’attuale direttivo, dopo le Olimpiadi, facesse una seria autocritica. Adesso è qualche voce, fra un pò sarà un coro e poi un urlo da stadio. Essere obbiettivamente autocritici è la cosa più difficile per un leader; ogni giorno ne abbiamo esempi tra i rappresentanti della vita sociale.Qualche volta, ritornare sui propri passi non è segno di debolezza bensì di saggezza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...