Ecco l’Idroscalo ma è addio al College di Pavia?

canottaggiomania_idroscalo_milanoE’ stata da noi colta qualche settimana fa ma ieri ha ricevuto conferma ufficiale, tramite l’autorevole Gazzetta dello Sport, la notizia che FIC e FICK gestiranno l’Idroscalo di Milano. Tale operazione avverrà in consorzio con CSI, Idroscalo Club e Circolo Propaganda Canoa. Tre i capisaldi della nuova gestione del triumvirato Abbagnale-Buonfiglio-Achini: scuole-famiglia-sport agonistico. A proposito dell’ultimo punto, la Rosea riferisce della prossima trasformazione dell’Idroscalo in un centro tecnico nazionale per Canoa, Canottaggio e Nuoto di Fondo.  “Rispetto alla situazione attuale servono pochissimi ritocchi” annuncia Buonfiglio, nel ringraziare il Sindaco Pisapia per l’assegnazione. 
L’Idroscalo, a inizio quadriennio, doveva soprattutto esser impiegato per la preparazione della Nazionale Para-Rowing. I fatti successivi, il continuo ricorso alle strutture di Roma (in primis), Piediluco e Sabaudia, ne hanno invece testimoniato un utilizzo della struttura a singhiozzo. Vedremo adesso quale sarà l’idea di base e per quali squadre sarà destinato.

Certo la Federazione Italiana Canottaggio avrà fatto molto bene i suoi conti in termini di convenienza. Identico ragionamento lo sta portando avanti a proposito del College Remiero Universitario di Pavia.

canottaggiomania_college_paviaQuesta struttura esiste dal 1981 come frutto di una Convenzione siglata dal Rettore dell’Università di Pavia, Prof. Alberto Gigli Berzolari, dal Presidente della FIC (Federazione Italiana Canottaggio), Paolo D’Aloja, dal Presidente dell’ISU e del CUS Pavia, Prof. Francantonio Bertè. Pavia, città universitaria per eccellenza, laurea campioni italiani, mondiali e olimpici. Come non ricordare, ad esempio, la medaglia d’oro olimpica Piero Poli, laurea in Medicina con 110 e lode.  Per esser precisi, sono 54 le medaglie vinte da chi è uscito da questo College tra Mondiali Assoluti e Olimpiadi. Grazie al College, ambiente ideale per coniugare la passione per i remi e la volontà di costruire la propria vita professionale attraverso uno degli 89 corsi di laurea a disposizione, ogni anno ragazzi e ragazze di affrontare importanti regate internazionali universitarie.

Da diversi giorni, si rincorrono voci su una probabile chiusura della struttura nel mese di giugno. Per ora sappiamo che nulla è ufficialmente deciso ma è comunque sempre in essere una volontà di riorganizzare la questione College. Per la FIC, Pavia costa molto e ultimamente non sembra aver prodotto i risultati agonistici auspicati. Vedremo che succederà. CanottaggioMania ritiene che  Pavia possa essere un modello per l’apertura di eventuali altri centri remieri universitari in altre zone strategiche d’Italia. Un modello, non una possibile alternativa ad altre ipotesi. Per favore, quindi, evitiamo salti nel buio e teniamo in adeguata considerazione questi 34 anni di storia. Tra l’altro, recentemente, la FIC ha deciso di avvalersi della collaborazione, nel campo del Marketing, di un nostro campione. Dove si è laureato, in Economia, Niccolò Mornati? Guarda caso a Pavia…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...