Spingiamo Romano verso il premio Fair Play-Mecenate

Olympics Day 6 - RowingDopo l’assegnazione del premio “Miglior Giovane” a Enzo Abbagnale, in attesa di scoprire se Rossano Galtarossa sarà inserito tra i cinque finalisti della Thomas Keller Medal, CanottaggioMania chiama ancora una volta a raccolta i suoi lettori per sostenere un nostro Canottiere (e quindi il Canottaggio) in un’altra competizione. Si tratta, questa volta, del Premio Fair Play Mecenate. 

“Crescere attraverso e con lo sport significa fare propri concetti come il rispetto della persona, la non discriminazione, la competizione pulita e leale, la lotta al doping” recita il sito del Centro Sportivo Italiano nell’introdurre il tema del Premio, nel 2012 andato Damiano Tommasi, oggi presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. Nel 2013 il prescelto è stato Andrea Lucchetta, l’ex pallavolista oggi commentatore tv. Nel 2014 il premio è andato al fioretto di Valerio Aspromonte, ragazzo d’oro delle Fiamme Gialle.

Romano Battisti, "dottor sogni" per un giorno
Romano Battisti, “dottor sogni” per un giorno

Quest’anno, in corsa per il riconoscimento, c’è Romano Battisti, nostro vicecampione olimpico (con Alessio Sartori) e mondiale (con Francesco Fossi) nel doppio.  Al di là del fatto che Romano è Uomo e Canottiere che si è fatto da solo, senza ricorrere ad alcuna scorciatoia ma anzi pedalando ad esempio in salita verso la sua argentata Olimpiade,  penso sia bene sottolineare il suo importante impegno sociale negli ultimi due anni. Questo perché il ragazzo, per eccesso di modestia, molte cose non le dice ed è giusto, invece, che si sappiano…

Il ventottenne vogatore delle Fiamme Gialle, padre di Lavinia e marito di Sara, è testimonial dell’AVIS e dell’Osservatorio Nazionale del Bullismo e del Doping. Sostiene Fondazione Theodora Onlusgiornalmente all’opera con i “professionisti del sorriso” per offrire un sostegno ai giovanissimi ricoverati ed alle loro famiglie. Insieme ad altri sportivi, indossa i lacci arcobaleno della campagna “Allacciamoli” per la lotta all’omofobia. Insomma, nel pochissimo tempo libero a disposizione, Battisti non rinuncia mai a dare la sua disponibilità per una causa nobile e giusta.

Non a caso, quindi, il CSI lo ha inserito nella rosa dei papabili per il Premio Fair Play Mecenate. Gli avversari sono tostissimi: i calciatori Andrea Barzagli e Javier Zanetti, Arianna Errigo e Valerio Aspromonte (scherma), Sara Cardin (karate), Valentina Diouf (pallavolo), Alessandro Fabian (duathlon), Luca Morisi (rugby), Martina Grimaldi (nuoto) e Giusy Versace (sport paralimpici).

Sarà durissima ma del resto lo era anche vincere una medaglia (o semplicemente qualificarsi) a Londra 2012 oppure riconfermarsi ad Amsterdam 2014 dopo una stagione fisicamente disgraziata. Quindi? Votate, votate, votate…

Clicca qui per votare Romano Battisti per il Premio Fairplay Mecenate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...