Nessun tris ma Navicelli da combattimento

I "Muli" del Saturnia con la DS Martina Orzan
I “Muli” del Saturnia con la DS Martina Orzan

Che freddo fa a Pisa, meno male che i circa 1000 canottieri (70 società) in acqua nello splendido Canale dei Navicelli ci riscaldano il cuore. Si, perché in questo Campionato Italiano di Fondo, “vedovo” come gli Indoor degli azzurri che da domani ritroviamo in raduno sparsi tra Sabaudia, Roma e Pusiano, comunque ci divertiamo.  Nessuna Società fa tris, solo Firenze, Saturnia, Monate, Lario, Esperia e Varese realizzano una doppietta. 

La prima, oltre a essere un bel derby, è tra le più emozionanti, perché solo due secondi dividono all’arrivo Firenze e Limite. Così Mancini, Muncini, Dini e Sibillo prevalgono su Borghi, i cugini Borsini e Puccioni. Ma che dire, quindi, del doppio Pesi Leggeri? Un decimo separa i neocampioni dell’Italia dell’Esperia (Gherzi, Margheri) dalla Marina Militare (Amarante, Possamai) ed è grandissima lotta anche tra le donne con la Canottieri Padova (Favaro, Maregotto) a rintuzzare gli attacchi del GS Cavallini (Cicerchia, Francalacci) . Bel confronto anche nel doppio Junior dove Viareggio (Torre Mazzoni) stacca di due secondi e mezzo Nazario Sauro (Millo, Molinaro). Curiosità. A Beatrice e Beatrice Millo e Sarah Caverni, campionesse d’Europa, sabato è stata conferita la cittadinanza onoraria di Capraia e Limite. Benetti e Soares della Marina Militare si lasciano dietro 31 doppi Junior.

La coppia Senior Papa-Verità (Monate) non si ferma né a piedi quando gli suoni il clackson né in acqua dove macina un vantaggio inquantificabile sul resto degli avversari.  Dall’argento ai Mondiali Universitari, dagli acuti alla rassegna iridata Coasta, al primo successo del 2015. Mumolo e Federico Garibaldi regalano all’Elpis il successo nel doppio Under 23. E’ genovese anche il titolo femminile Senior grazie alla Sportiva Murcarolo di Zacco e Bellio. Saturnia in carrozza nel quattro senza grazie a Tedesco, Ferrarese, Sfiligoi e Mansutti ed maiuscola, in questa specialità, anche la prestazione dei “leggeri” della Lario con i gemelli Gerosa, Coan e Leggeri. Sisport Fiat (Crivellaro, Zuanon, Faravelli, Gilli) e Varese ( Pasotti, Bartalesi, Santopolo, Cavazzin) festeggiano i 4 senza “pesante” e “leggero”

Barche lunghe Junior. Ancora da applausi la punta fiorentina, con un 4 senza già in buono spolvero con Pietracaprina, Dini, Favilli e Mori. Lario già in forma con Bettio, Di Fonzo, Noseda e Marzari (le sorelle minori di Sabrina e Gaia), anche se Timavo ha il fiato sul collo (1”30). Tra i 42 doppi Ragazzi si fa largo ancora il Saturnia di De Rogatis e Quartana.  Ragazze? Sile over the top con Serena e Merotto.  La Canottieri Napoli (De Micco, Serpone, Cella, D’Agostino) e la Monate (Succi Cimentini, Salice,  Ribolzi, De Filippis) compongono i più veloci 4 senza Ragazzi.

 

Annunci

3 pensieri riguardo “Nessun tris ma Navicelli da combattimento”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...