Ecco il Piano Operativo 2015. Buon lavoro, azzurri e azzurre!

canottaggiomania_centronazionaleIl Piano Operativo, a dispetto di quanto affermano gli “scettici”, esiste ed è anzi, per Gruppo Olimpico e anche Non Olimpico, più che dettagliato.  Non solo in previsione del Mondiale di Aiguebelette 2015, importantissimo perché assegnerà i pass per Rio de Janeiro 2016, ma anche con una significativa programmazione anche per il mese di ottobre.  
Nel 2015, dal 7 gennaio (primo giorno di raduno), al 23 agosto (ultimo giorno raduno premondiale), saranno 159 i giorni di raduno per il Gruppo Olimpico.

Si parte, appunto, il 7 gennaio (fine raduno il 18 gennaio).  Sessione successiva in programma tra il 26 gennaio e l’11 febbraio. Il Gruppo Olimpico si ritroverà poi, dopo la D’Inverno sul Po (14-15 febbraio), il 18 febbraio (fine raduno il 4 marzo). Dal 9 al 22 marzo, tra Sabaudia (prima settimana) e Piediluco (seconda settimana), ci sarà il successivo collegiale. Prima Trio a Piediluco, da venerdì 27 a domenica 29 marzo, e poi saranno 20 i giorni d’assieme (7-26 aprile) a Piediluco, in previsione soprattutto del Memorial d’Aloja (10-12 aprile). La seconda Trio andrà in scena dall’1 al 3 maggio e poi, nella settimana successiva, la Nazionale dovrebbe partecipare alla prima prova di Coppa del Mondo a Bled (Slovenia). Dal giorno successivo, lunedì 11 maggio (sino al 24 maggio), squadra nuovamente a Piediluco per preparare gli Europei di Poznan (26-31 maggio). Altre tre settimane di raduno, dall’1 giugno  a Varese, porteranno alla seconda prova di Coppa del Mondo in programma proprio nelle acque della Schiranna. Dal 25 giugno, di nuovo a Piediluco, riprendono gli allenamenti azzurri in vista di Lucerna (10-12 luglio). Il raduno premondiale è fissato, a Piediluco, nel periodo tra il 20 luglio ed il 23 agosto.

Ecco i raduni del Gruppo Non Olimpico, ricordiamo sono 75 gli atleti sotto osservazione della Direzione Tecnica: 15-18 gennaio (Piediluco), 19-22 febbraio (Piediluco), 7-12 aprile (Piediluco), 14-21 giugno (Varese) e, naturalmente, tutto il periodo pre-Aiguebelette.

Dal 5 al 18 ottobre, il Gruppo Olimpico sarà a Rio de Janeiro per testare il campo di regata delle prossime Olimpiadi. A tutti quanti, agli Atleti ed ai Tecnici, l’in bocca al lupo di CanottaggioMania!

Annunci

4 pensieri riguardo “Ecco il Piano Operativo 2015. Buon lavoro, azzurri e azzurre!”

  1. Il Dr. La Mura e’ una pietra miliare per il canottaggio italiano ed oltralpe, grazie a lui molti tecnici operano all’estero con grande successo.
    Chi e’ nato nel 1990 o dopo molte cose non puo’ saperle.
    La Mura ha sostenuto efficacemente i successi del canottaggio italiano dal 1980 ad oggi.
    I migliori successi ottenuti dal 1980 al 1988 sono avvenuti grazie a lui (Esposito, Verroca, Aiese Romano, Gli Abbagnale, il gruppo sportivo di Pantano e Torta che mi passo’ l’allenamento La Mura quando io avevo18 anni, insomma……La Mura ha meritato cio’ che gli e’ stato riconosciuto ed ha aiutato molti ad ottenere risultati di prestigio.
    Oggi non arrivano i successi di allora, ma e’ anche vero che non esistono piu’ tecnici societari del livello di Moioli, Marconcini, La Mura stesso, Postiglione e tanti altri.
    Saluti,
    Daniele.

  2. Mi sembra che ci sia un po’ di millantato credito in questo tuo commento.
    Senza nulla togliere a quanto fatto dal dr. La Mura e all’immenso talento degli Abbagnale, a chi è nato dopo il 1990 dovrebbe essere raccontato anche che nel 1980 c’è stato un certo sig. Thor Nilsen che ha voluto, insieme al Presidente d’Aloja, la creazione di un Centro Nazionale e di uno staff di tecnici che uniformasse tecnica di voga e metodiche di allenamento.
    E i migliori successi dal 1980 al 1988 – visto che le medaglie ottenute in quegli anni non sono targate solo Esposito, Aiese, Romano e gli Abbagnale – sono frutto anche di quel progetto, di quella struttura e di un sistema che ha comunque permesso anche a chi non voleva seguire gli indirizzi federali di ottenere risorse per portare avanti i propri progetti.

  3. Anche se tengo a precisare che non ritengo idoneo il termine “millantato credito”,ho semplicemente espresso la mia opinione cercando di non prendere eccessivo spazio a questa rubrica.
    Il valore dei successi raccolti dal Dr.La Mura dal 1980 ad oltre il 2000 sono difficilmente criticabili soprattutto da un punto di vista statistico, se poi Gli Abbagnale hanno vinto grazie all’apporto del Direttore Tecnico T.Nielsen non saro’ certo io ad affermarlo e mi rimetto all’opinione di tutti i tecnici d’Italia’.
    Saluti e buon natale a tutti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...