Così ho visto la Conferenza (quarta parte)

canottaggiomania_conferenza4Oggi facciamo doppietta e andiamo a proporvi il contributo di altri due allenatori. Si uniscono così a Federico Peluffo (Can. Varese-Lombardia), Ernesto Berretti (Can. Civitavecchia-Lazio), Giulio Basso (Rowing Club Genovese-Liguria) e Alberto Boccuto (CUS Bari-Puglia),  Gioia Sacco (Can. Firenze-Toscana) e Alessandro Polato (Can. Caprera-Piemonte), anche Alfredo Bollati (The Core-Lazio) e Giovanni Fittipaldi, coordinatore tecnico regionale Campania e tecnico dell’Ilva Bagnoli. 

ALFREDO BOLLATI

canottaggiomania_bollati_alfredo“Colpo d’occhio impressionante, quello della sala convegni dell’hotel Michelangelo, circa 300 allenatori di canottaggio, venuti da ogni parte d’Italia e riuniti per seguire la conferenza. Certamente di vario interesse gli argomenti. Ho apprezzato molto la relazione del dottor Pagani sul monitoraggio dell’allenamento attraverso la valutazione del sistema neurovegetativo, anche se, per la particolare terminologia, è risultato in parte difficoltoso da seguire. Personalmente mi è piaciuto anche l’intervento di Valter Molea, breve ed essenziale nei contenuti. Sempre “d’attacco” è stato Claudio Romagnoli, al quale ho però chiesto, a proposito di “informazione”, se fosse possibile editare, insieme agli altri programmi d’allenamento, anche quello della squadra olimpica. Sarebbe per noi un ulteriore punto di riferimento. Trovo sempre più coinvolgente Colamonici. Parole chiare, semplici e mirate. Per il resto, un buon ripasso delle nozioni che gli allenatori dovrebbero avere già come bagaglio personale ma che comunque è sempre bene richiamare. Ho trovato negativo, come d’altra parte ha sottolineato Ernesto Berretti, che il lavoro dei tecnici societari sia stato poco considerato. La realtà della maggior parte delle società la conosciamo tutti e di questi tempi, io credo, molti tecnici societari stanno facendo dei veri miracoli. Secondo me sarebbe stato importante anche organizzare un momento  di dialogo con platea per poter stimolare un confronto”.

GIOVANNI FITTIPALDI

canottaggiomania_fittipaldi_giovanni“Tanta carne al fuoco a Terni.  Molti argomenti interessanti, ma poco tempo a disposizione per trattarli adeguatamente. Ogni tema è stato discusso in maniera generica, frettolosa e senza alla fine rilasciare un importante feedback. Io ritengo che durante una conferenza, in una nazione in crescita come l’Italia, gli allenatori di club abbiano bisogno di entrare a contatto con il maggior numero di informazioni possibili, non di storielle raccontate in fretta e furia. Se si vogliono raggiungere alti livelli, come dice il dottor La Mura, occorre esser preparati a lavorare nel migliore dei modi a casa nostra. In Società. Il DT è uomo molto carismatico, esprime teorie interessanti. Racconta e ti fa entrare le cose in testa. Ma anche li nessun passo avanti. Andare a una conferenza e ritrovare slide del 1990 ti fa capire non ci sono stati passi in avanti mentre la Nuova Zelanda, la Germania e l’Australia sono all’avanguardia nella ricerca. Noi ci siamo fossilizzati su metodi che funzionavano un po’ di tempo fa … Ma ora? Molto interessante anche l’intervento di Franco Cattaneo anche se non condivido il fatto che tecnici di vertice decidano di non dire troppe cose, forse per timore di espandere troppo le proprie conoscenze. Molto chiaro Antonio Colamonici nel trattare il percorso motorio del canottiere. Mi ha colpito parecchio proprio perché ha parlato dei giovani. Per ottenere una semplice risposta dai giovani, ha detto Antonio, occorre lavorare sulla sua fiducia nei suoi mezzi e non in quello che noi crediamo possa avere. Insieme a La Mura, Colamonici ha maggiormente attratto la mia attenzione. Poteva, infine, essere più utile la relazione sulla nutrizione. Non essendo dietologo o nutrizionista, lo ritengo un campo in cui si prova sempre ad apprendere qualcosa. Cosa che è avvenuta ma in modo troppo superficiale”. 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...