Gianni, sei stato nominato!

Gianni Postiglione
Gianni Postiglione

Quinta nomination  ma qui non siamo nella casa del Grande Fratello dove questo atto significa essere in sfida con un altro coinquilino per evitare una bruciante eliminazione. Tutt’altro! Nel canottaggio internazionale, per volere del Consiglio della FISA, vuol dire grandissimo prestigio. Per Gianni Postiglione è ormai una piacevole abitudine essere inserito nella ristrettissima (tre) rosa dei migliori tecnici della stagione. Nel 2006 e nel 2011, in occasione dell’annuale conferenza internazionale Allenatori, anche l’applauso di tutti i colleghi per l’incoronamento a World Rowing Coach of the Year. 

Questa volta, Postiglione viene nominato in ragione della sua internazionalità. Nella motivazione FISA,  Gianni Postiglione ha aiutato l’Italia, la Grecia, il Sudafrica e la Lituania a trovare la strada del successo. Sette Olimpiadi e trentuno Mondiali alle spalle. In lizza con il napoletano per la palma di miglior tecnico, anche un suo allievo: parliamo del Roger Barrow, manager dell’alta performance sudafricana capace di conquistare la finale in sette delle otto barche iscritte al Mondiale di Amsterdam (oro doppio PL e bronzo due senza maschile). Dal 2007 al seguito del quattro senza PL danese, Bent Fransson è il terzo “papabile”.

Cinque nomination sono tante e vogliono dire, oltre a prestigio, costanza di rendimento, affidabilità e grande credibilità. Va poi sottolineata la capacità di sapersi adattare al contesto in cui si trova a operare e, conseguentemente, l’abilità nel saper trarre il 110% da Atleti ed Atlete.

Postiglione, così apprezzato all’estero (ed anche sempre più da molti italiani) dal 2001 in avanti, può tranquillamente proseguire la sua attività lontano dall’Italia senza alcun tipo di rimpianto. Anzi, più che altro la speranza è che presto o tardi mai nessuno si trovi nelle condizioni di dover rimpiangere il mancato ricorso alla sua esperienza.

Annunci

7 pensieri riguardo “Gianni, sei stato nominato!”

  1. Con buona page di Geni e Maghi nostrani che cosi bene hanno operato in questo 2014!!!
    Questo dimostra che si può lavorare bene e con pochi soldi (la federazione greca prima della crisi aveva 700mila euro di budget complessivo, non oso pensare cosa può aver ora, dopo la crisi drammatica, la Lituania non sarà meglio dotata), ottenendo risultati che in proporzione alle nostre risorse sono eccezionali, e senza massacrare la schiena dei nostri atleti per poi cacciarli via come bambole rotte.
    E pensare che avrebbe potuto lavorare in Italia in questo quadriennio…
    Complimenti a Gianni Postiglione! L’Italia evidentemente non ti merita.

    1. Posso rispondere anche io: nel 2008 rifiutò perché, molto correttamente, intendeva mantenere fino a Londra. Nel 2012, invece, aveva espresso il proprio consenso ad accettare un eventuale incarico come DT per Rio. Gandola lo comunicò ufficialmente in sede di Assemblea durante il suo discorso di presentazione del programma.

      1. Scusate, nella digitazione è caduta una parte del discorso: intendeva mantenere i suoi impegni con la Grecia sino a Londra 2012. Per questo motivo venne contattato solo in chiave Rio 2016. La squadra che non lo convinceva era quella degli Atleti non per i valori atletici ma per il sistema di rapporti che si erano instaurati verso Tecnici e Dirigenti.

  2. Complimenti a Gianni Postiglione, un personaggio del nostro sport che ho conosciuto ed apprezzato già nei miei trascorsi di dirigente remiero. sei sempre riuscito ad adattarti alle esigenze locali ove hai operato. E’ una caratteristica che pochi, forse nessuno, dei nostri tecnici riescono a produrre. Bravo Gianni.
    Marcello Pesce

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...