Il Mondiale di Amsterdam in numeri

canottaggiomania_amsterdam_pagellaNon ci siamo dimenticati del consueto appuntamento con le pagelle. Tutt’altro… E’ chiaro che quando le cose non vanno secondo i migliori auspici resta difficile trovar la giusta ispirazione. Pertanto, in questa occasione, CanottaggioMania si limiterà ad assegnerà un voto senza la consueta illustrazione. Del resto, di parole per Amsterdam in merito alle prestazioni della squadra, purtroppo inferiori alle aspettative, ne abbiamo spese sin troppe… Teniamo conto della difficoltà di ciascun impegno, dell’età e quindi dell’esperienza dei partecipanti. 

Singolo Maschile (Francesco Cardaioli): 7
Doppio Maschile (Battisti Fossi): 9
Due senza Maschile (Di Costanzo-Castaldo): 5
Quattro senza Maschile (Abbagnale, Lodo, Paonessa, Vicino): 5
Quattro di coppia Maschile (Perino, Venier, Stefanini, Raineri): 4
Otto Maschile (Gabbia-MontroneLiuzzi-Infimo-Capelli-Frattini,  Abagnale-Palmisano t. D’Aniello): 4,5
Due con (Tranquilli, Canciani, t. Riva): 4,5

Singolo PL Maschile (Marcello Miani): 9
Doppio PL Maschile (Micheletti, Ruta): 7,5
Due senza PL Maschile (Tedesco-Di Seyssel): 6,5
Quattro senza PL Maschile (Goretti, Oppo, Luini, Di Girolamo): 4
Quattro di coppia PL Maschile (Gherzi-PegoraroMulas-Casiraghi): 6
Otto PL Maschile (De Maria-Serpico-Vlcek-Barbaro-La Padula-Dell’Aquila-Gravina-Tuccinardi, t. Barattolo): 6,5

Singolo Femminile (Veronica Paccagnella): 4,5
Doppio Femminile (Bellio-Denich): 4
Due senza Femminile (Arcangiolini-Palma): 4
Quattro senza Femminile (Serafini-Marzari-Barderi-Ondoli): 5
Quattro di coppia Femminile (Magnaghi-Patelli-Schiavone-Bertolasi): 4

Singolo PL Femminile (Angelica Favaro): 4,5
Doppio PL Femminile (Laura Milani, Elisabetta Sancassani): 6,5
Quattro di coppia PL Femminile (Rodini-Trivella-Masserano-Pollini): 5

Singolo Para-Rowing (Fabrizio Caselli): 7,5
Singolo Para-Rowing (Eleonora De Paolis): 6
Doppio Para-Rowing  (Trombetta-Calderoni): 6
Quattro con Para-Rowing (Aglioti-Grassi-Schettino-Airolo, t. Di Capua): 8

 

Annunci

10 pensieri riguardo “Il Mondiale di Amsterdam in numeri”

    1. effettivamente se al traguardo, dopo il canto dell’Aida e la voga monobraccio, gridava “abbasso Sergio Morana” gli davo anche la lode 🙂
      a parte tutto, forse è una valutazione un po’ stretta ma nella mia testa quel risultato è equivalente all’ARGENTO del doppio Senior e, per tale ragione, ho assegnato a entrambi lo stesso voto.

      1. Se avesse gridato “Abbasso Sergio Morana!” sarei stato il primo a stringergli la mano, anche perché lo conosco come un atleta di grande equilibrio e di conseguenza mi sentirei di farmi un esame di coscienza.
        Come immaginavo, il 9 deriva dalla necessità di non dargli un voto superiore al doppio senior. Vero che il doppio ha fatto una gara coraggiosa, al limite delle possibilità fisiche ed in una specialità olimpica, ma resta il fatto che vince solo uno, e Miani ha vinto, cosa che non ha fatto il doppio. Per me Marcello meritava 10 per il semplice fatto che non poteva fare umanamente di più.
        Abbasso Morana! (mi dò 10!)

    1. Rispetto naturalmente la tua valutazione ma una pagella nasce anche per far discutere. Il voto, sempre assegnato nella buona e nella cattiva sorte in questi ultimi anni (perché astenerci dopo Amsterdam?), va alla prestazione ed è chiaro che di essa i responsabili sono i tecnici-preparatori in quanto, a parte l’ultima intervista di La Mura alla Gazzetta dello Sport, tutti loro hanno sempre espresso soddisfazione per l’impegno degli Atleti. Grazie per il tuo intervento che così mi dà modo di precisare.

      1. concordo, però un voto 5, almeno al 4- e 2- assoluti che in finaleB si sono dannati a 43 colpi al contrario del 4-PL che onestamente ci speravo un pò…cmq il mio è un giudizio NON da tecnico ma da semplice “malato” del remo 😉 …senza offese per nessuno!… tanto meno per i canottieri che sudano, si sacrificano e al traguardo ci arriviano loro con la loro faccia in TV.

  1. Troppo, troppo di manica larga con i voti, proviamo a mettere la lente di ingrandimento sulla squadra femminile.
    4x femminile: 0,5 – tutto da rifare, e abbiamo perso otto anni. Josy prima e Romagnoli ora, alla ricerca della formula magica. Ne abbiamo viste di tutti i colori: da un cambio di formazione in corsa ai mondiali di Bled 2011 (Calabrese capovoga, anzi no, Calabrese al 4, …), al goffo tentativo di qualificazione olimpica a Lucerna, con la meravigliosa Bascelli richiamata dalle vacanze per l’occasione che tanto anche se non allenata tentar non nuoce. E Lucerna quest’anno, si imbarca la brava Benedetta Bellio mai provata di coppia in nessun raduno, esperimento non riuscito e allora via con un nuovo tentativo per i mondiali. Sbarchiamo la povera Palma, senza prove e senza appello, dopo averci investito appunto quasi otto anni, e giriamola di punta. Già, non ci volevo credere. Due anni senza nessun impegno nella costruzione di un 2- alternativo al promettente ma non ancora pronto equipaggio Marzari Arcangiolini e poi, 15 giorni prima di un mondiale, si smonta un due senza collaudato per costruirne uno da zero, girando un’atleta dalla coppia alla punta. Roba che neanche i master per i campionati regionali.
    2- femminile: 0,5 – equipaggio mai visto prima, sul 2- non si è lavorato né l’anno scorso né quest’anno. Se si voleva smontare l’equipaggio titolare non ci si poteva pensare prima? Non so, l’equipaggio societario della gloriosa Sisport, che quest’anno ha vinto il titolo assoluto con il record italiano sul tempo, non è mai stato messo in gioco. Forse valeva un tentativo mai neanche lontanamente ipotizzato? Costava molto provarlo in qualche occasione magari prima del mondiale? Tanta teoria sul colmare il gap fisiologico con tecnica e allenamento e poi ci permettiamo di buttare nell’arena un due senza che si spara il primo 2k a un campionato mondiale assoluto? Non lo trovate molto originale???
    4- femminile: n.c. (non classificato). Qui la selezione dell’equipaggio è tutta una comica. Al parte la povera Marzari, sbarcata da un 2- di poche speranze ma almeno dignitoso, si trova in barca con delle ragazzine pescate a caso dal fondo classifica di tutte le gare a cui hanno partecipato (ultime in 2-, 4-, 1x alle varie trio e/o campionati italiani, ultime o penultime con distacchi da capogiro ai mondiali u23 in 8 e/o 4x). Che ne è stato delle atlete più forti di loro in tutte le prove di allenamento in barca e al remo e in tutte le gare che dovrebbero essere il banco di prova per la selezione degli atleti? Possiamo permetterci di mettere a rischio risorse potenziali in un panorama già così scarso, con l’unico obiettivo – presumo – di far fare esperienza ad atlete che in realtà dovrebbero farsela in italia prima di indossare la maglia azzurra a un mondiale assoluto? Non ci siamo, non ci siamo proprio.
    2x femminile: n.c. Va beh, lo sappiamo che la Pacca è un toro, è riuscita a trascinare la sua mai vista prima socia di 2x nella finale A dei mondiali U23 di Varese. Il nostro eroe Romagnoli, ringalluzzito da questo “successo” decide all’ultimo, ma proprio all’ultimo di rigirare Bellio di coppia, e la mette insieme ma non alla Pacca eh? All’altra, per un equipaggio senza speranza. Sono convinto che il successo nelle barche corte si costruisca con tanti, tanti chilometri insieme ma vista la politica scellerata dei nostri tecnici, il tempo non c’è stato. E allora via con Bellio Denich d’imperio. La Denich non ha mai fatto un raduno, non è stata messa a confronto diretto in 1x con nessuna altra atleta. E’ salita sul 2x titolare e lì ci è rimasta. Qui non vedo neanche la scusa dell’esperienza: il canottaggio è uno sport selettivo dal punto di vista fisico e un’atleta alta 1,66 di 70 chili, si deve rassegnare a cambiare sport, se vuole frequentare le passerelle internazionali.

    Ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi, di vedere Milani Sancassani in 2-, Schiavone Palma PL dopo una bella cura dimagrante, le sorelle LoBue sul 4x pesante e cos’altro ancora? Chi lo può fare fermi questo scempio, le nostre ragazze meritano più attenzione e serietà.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...