Guida ad Amsterdam: i quattro di coppia

canottaggiomania_amsterdam_4coppiaAvanti con il quattro di coppia e così, quinta puntata (ci avviciniamo alla fine…) del nostro viaggio attraverso le sfide che da domenica prossima, ad Amsterdam, affronteranno le barche azzurre in occasione dei Mondiali Assoluti. 

Da troppo tempo manchiamo in finale in questa specialità, sebbene a Lucerna ci siano stati segnali di crescita importanti. La Mura e Cattaneo si concentrano su una variazione. Luca Agamennoni, due medaglie olimpiche (2004 e 2008), sarà riserva. Al suo posto, a remare assieme a Simone Raineri, Matteo Stefanini e Simone Venier, toccherà a Paolo Perino, reduce da buone esperienze in quattro senza. Resta una barca interamente targata Fiamme Gialle.  Impressionante lo schianto della Germania, ricordiamo oro alle Olimpiadi e bronzo a Chungju, in Coppa del Mondo. Solo sesta a Lucerna, mentre è altrettanto clamorosa la forte spinta della Gran Bretagna, quest’anno seconda solo a Belgrado e poi sempre vincente. Ho il timore che presto i canottieri inglesi ci insegneranno anche a mangiare con le bacchette…  A Belgrado, il titolo europeo andò all’Ucraina, “coperta” e quindi mai più in gara nel corso della stagione. Ad Amsterdam, però, ci sarà ed insieme a Stati Uniti, Russia e Polonia andrà alla ricerca della testa di tedeschi e soprattutto inglesi… E vogliamo vedere anche i nostri azzurri imbracciare il fucile in questa foresta ricca di insidie…

canottaggiomania_amsterdam_4coppia_femminileQuest’anno nella coppia la migliore, sicuramente (per rendimento), è Sara Magnaghi (Can. Moltrasio), vicecampionessa mondiale nel singolo Under 23. Laura Schiavone (Irno) e Sara Bertolasi (Lario), unite le forze in doppio a Lucerna, mettono a disposizione l’esperienza olimpica, Alessandra Patelli (Sile Treviso) costanza e determinazione. Germania, Germania e ancora Germania. A Lucerna, tra le tedesche iridate uscenti ed il Canada, un abisso di quasi 4 secondi. Lo stesso, il confronto in questo caso è con le vogatrici statunitensi, anche ad Aiguebelette. Occhio alla Bielorussia, naturalmente…. L’Olanda sarà spinta dal pubblico di casa, Nuova Zelanda, Australia e Polonia dalla voglia di farsi largo in una specialità dove solo l’oro sembra non poter sfuggire alla Germania ma, per le altre posizioni, sarà sicuramente lotta apertissima.

canottaggiomania_amsterdam_4coppia_PL_FemmL’innesto della giovane Valentina Rodini (Bissolati), vicecampionessa mondiale Under 23 in questa specialità, assieme alle collaudate Eleonora Trivella (VVF Billi), Greta Masserano (CUS Torino) e Giulia Pollini (Cernobbio). Questa la ricetta per il quattro di coppia leggero femminile alla ricerca del podio per il terzo anno consecutivo. Otto avversarie. Sarà tosta, così come per gli ometti. Dal singolo, Josè Casiraghi (Can. Milano) passa al quattro di coppia dove trova Matteo Mulas (Lavoratori Terni), Francesco Pegoraro (Esperia) e Federico Gherzi (Esperia). Nove concorrenti da affrontare, ben sapendo che i conti con la Germania vanno sempre fatti…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...